AUDIO – Battibecco in diretta tra De Maggio e Cruciani: “Olimpiadi a Napoli improponibili!”, “Crucia’ sei una l…!”

[fbvideo link=”https://www.facebook.com/pasquale.giacometti.7/videos/vb.1084456726/10208635883589567/?type=2&theater” width=”500″ height=”400″ onlyvideo=”1″]

“Sì, le Olimpiadi a Napoli si possono fare. Però aggiungendo delle discipline: salto della buca, lancio del sacco di immondizia e scippo con l’asta”. Dopo queste pesanti dichiarazioni sulle possibili Olimpiadi a Napoli (LEGGI QUI), il giornalista Giuseppe Cruciani è intervenuto a Radio Kiss Kiss Napoli.

Ecco quanto raccolto da SpazioNapoli.

Molti di voi non sanno che ho preso una posizione molto chiara sulle Olimpiadi a Roma. In questo momento, viste le condizioni della città, sono contrario. Forse il sindaco De Magistris scherzava quando parlava delle Olimpiadi a Napoli. Oppure potrebbe essere una manovra politica, di propaganda. Se non riesce a candidarsi la capitale d’Italia, non penso ci possa riuscire un’altra città. Una cosa è organizzare le universiadi, un’altra è organizzare le Olimpiadi“.

Non ho mai detto che Napoli fa schifo e che odio la città, ma non penso che sia una città in grado di organizzare un evento di tale portata. A Napoli, per esempio, non sarà organizzata nemmeno la maratona per i prossimi due anni. In ogni caso nessuno darebbe i giochi olimpici a Napoli. Ci sono troppe incognite”.

La battuta sul lancio della monnezza non riguarda un’emergenza che voi avete superato, mentre a Roma esiste ancora. Nella classifica delle città con la migliore vivibilità, Napoli è messa molto male e questo potrebbe essere un problema. Ho sempre fatto delle provocazioni del genere, dopo quella di Napoli ho avuto minacce di morteHo anche detto che i camorristi potrebbero fare una gara tra di loro su chi è più bravo a sparare alle bande rivali, ma resta una provocazione. Ho utilizzato un espediente senza limiti per far immaginare l’assurdità dell’Olimpiadi a Napoli“.

Sugli stereotipi sulla città di Napoli: “Io non ho parlato di stereotipi, ma i problemi che esistono in altre città d’Italia, a Napoli sono quintuplicati. A Milano nessuno ti dice di stare attenti al Rolex o alla macchina costosa, mentre a Napoli succede. Siete gli unici che difendono ancora l’indifendibile. Anche Barcellona fece le Olimpiadi non essendo capitale, ma Napoli ha problemi strutturali gravi. Voi napoletani siete ipersensibili sull’argomento, scattate subito. Non conoscevo il significato della parola ‘Lota’, dopo quelle dichiarazioni l’ho saputo”.

ASCOLTA IN ALTO L’AUDIO DEL CONFRONTO