shinystat spazio napoli calcio news Koulibaly spaventa il Napoli: "Non si sono fatti sentire per il rinnovo, credo che andrò via. Il Chelsea? La Premier mi piace"

Koulibaly spaventa il Napoli: “Non si sono fatti sentire per il rinnovo, credo che andrò via. Il Chelsea? La Premier mi piace”


Il difensore franco-senegalese del Napoli, Kalidou Koulibaly, ha rilasciato una lunga intervista ai colleghi de L’Equipe a cui ha rivelato cose importantissime riguardanti il suo futuro, lanciando un vero e proprio messaggio alla società sulla questione legata al rinnovo di contratto. Ecco quanto evidenziato da SpazioNapoli:

La mia situazione? Mi rimangono altri tre anni di contratto. Quando firmai per cinque stagioni con il Napoli fui molto contento, ma ora ho fatto una buona stagione ed ho tante offerte sul tavolo. Voglio fare la scelta giusta, sia dal punto di vista economico che da quello sportivo. Tanti grandi club mi vogliono e non ho nessuna notizia da parte della mia società. La trattativa per il mio rinnovo è in stand by. Non hanno mai voluto discutere con noi, dunque…

Se andrò via? Credo proprio di sì. A Napoli fanno i morti e ho altri club che mi vogliono. Se devo partire, partirò. Anche se devo tanto a questo club e ai tifosi. Ho voglia di crescere ancora, magari andando all’estero. Questa stagione è stata quella della conferma. L’anno scorso il club non sapeva se tenermi o no, poi il mister mi ha dato fiducia.

Se ho parlato con Conte e con il Chelsea? No, non ancora. Ma può succedere. Se il Napoli non si fa vivo, comincerò a parlare con altri club. La Premier mi piace, potrei adattarmi a quel tipo di gioco. Ma, ripeto, amo l’Italia e aspetto un segnale dal Napoli. Spero che si facciano presto vivi, altrimenti inizierò a guardarmi attorno. Tra l’altro anche il Napoli potrebbe guadagnare dalla mia cessione.

koulibaly l'equipe 1La gaffe di Deschamps (il CT della Francia non ricordava che Koulibaly avesse scelto di giocare per il Senegal, ndr)? Quando vado su Twitter la gente ne ride ancora, poi la Francia ha avuto tanti infortuni in difesa. Io però ho scelto il Senegal, una scelta che rappresenta la mia maniera di vivere e di essere“.