shinystat spazio napoli calcio news La Gazzetta scaccia le polemiche: "Il miglior Napoli di sempre, Sarri batte Benitez e Mazzarri"

La Gazzetta scaccia le polemiche: “Il miglior Napoli di sempre, Sarri batte Benitez e Mazzarri”


“Mai così tanto Napoli”: si apre così l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport che, al netto del calo delle ultime tre giornate di campionato (il periodo più lungo, sotto la guida Sarri, senza vittorie), vede gli azzurri dell’ex allenatore dell’Empoli aver collezionato più punti rispetto alle versioni precedenti. Il confronto, infatti, si basa sul rapporto dei punti conquistati nei campionati a venti squadre fino alla ventisettesima giornata. Nonostante le precoci eliminazioni dall’Europa League contro il Villarreal ed in Coppa Italia per mano dell’Inter di Mancini, il mister toscano porta alto e non poco il vessillo azzurro in campionato, dove insegue a sole tre lunghezze dalla Juventus di Allegri.

58 i punti che il Napoli è riuscito a mettere in cascina in queste giornate, con una media di poco più di due a gara (proiezione 82). Guardando alle altre versioni degli azzurri che hanno lottato per il primato, con Benitez e Mazzarri in panchina, Sarri ha tre punti di margine nei confronti dell’iberico che nella sua prima stagione (2013/2014) confezionò 55 punti. Cinque, invece, i punti di vantaggio su Mazzarri e sul Napoli versione 2012/2013, con il tecnico di Figline Valdarno che è riuscito anche nell’impresa di ottenere anche il primato di marcature (55) fino a questo momento, oltre che risollevare mentalmente e stimolare un gruppo il cui animo sembrava sopito.

Infine, l’analisi della rosea guarda anche al prosieguo del campionato, con due scogli ancora da superare per presentarsi alla volata finale nel migliore dei modi: le trasferte di Milano contro l’Inter e Roma contro i giallorossi saranno fondamentali per raggiungere quella quota Scudetto che Allegri ha fissato ad 86 punti circa. A patto che, ovviamente, Hamsik e compagni riescano a far bottino pieno tra le mura amiche, guardando alle trasferte di Palermo, Udine e Torino con un occhio particolare di riguardo in quanto sarà vietato fallire l’obiettivo vittoria. Nulla è precluso, insomma, che consentono di guardare al futuro a testa alta: soprattutto per il miglior Napoli degli ultimi anni. 

Preferenze privacy