Home » Interviste » Caso Esposito, la rivelazione di Pisani: "Nell'udienza di ieri sono emersi nuovi particolari"

Caso Esposito, la rivelazione di Pisani: “Nell’udienza di ieri sono emersi nuovi particolari”

È ancora in corso il processo di Gastone, alias di Daniele De Santis, l’ultras romano che lo scorso 3 maggio 2014 ferì con alcuni colpi d’arma da fuoco il tifoso del Napoli Ciro Esposito, deceduto poi 50 giorni dopo in ospedale.

L’avvocato della famiglia Esposito, Angelo Pisani, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio CRC in seguito alla seduta in aula di ieri:

“Per ora sappiamo soltanto che De Santis ha ucciso Ciro Esposito, ci sono ancora molti dubbi da chiarire. Tutti dovranno essere risarciti della tragedia di quella sera, dalla famiglia di Ciro alla città di Napoli”.

“Ci sono diverse responsabilità di cui tener conto, dagli organizzatori della partita agli uomini che si trovavano con l’omicida durante l’assalto. La polizia ha confermato che quel posto non è dotato delle giuste protezioni, nonostante il fatto che lì sono avvenuti già altre aggressioni”.

Su De Santis: “L’ex capo della Digos di Roma lo ha descritto come una persona violenta, pericolosa. Quando la polizia lo raggiunse, su indicazioni dei tifosi del Napoli, lo trovarono seduto ed inizialmente negava tutto il fattaccio”.

Sull’udienza di ieri: “Nonostante l’assenza di De Santis, si è saputo che lo sparo è avvenuto dieci secondi dopo che l’imputato avesse aver scavalcato il guard rail: ciò contrasta le parole di De Santis che si è appellato addirittura alla legittima difesa”.

“In seguito alla visione di un video in aula che testimonia l’accaduto, la signora Esposito ha avuto un malore. Adesso la prossima udienza ci sarà il prossimo 18 novembre“.