shinystat spazio napoli calcio news RILEGGI IL LIVE - Sarri: "Cercheremo di trascinare il pubblico, ma non siamo al top. Quanto tempo serve? Come passare da Samsung ad iPhone..."

RILEGGI IL LIVE – Sarri: “Cercheremo di trascinare il pubblico, ma non siamo al top. Quanto tempo serve? Come passare da Samsung ad iPhone…”


16.01 – Come giudica il girone di Europa League?

“Abbiamo avuto la fortuna di non incrociare squadre del blasone del Liverpool, ma sono squadre che hanno valori molto importanti. Magari non parliamo di squadre importanti come nome, ma hanno tanta sostanza”

16.00 – A che punto è la crescita di Insigne nel ruolo di trequartista?

“Rispetto a Saponara, Lorenzo è molto più bravo negli spazi stretti. Prima di trarre conclusioni, devo aspettare che la sua condizione fisica arrivi al 100 per 100. E parliamo di un ragazzo che l’anno scorso ha avuto un bruttissimo infortunio. Può essere devastante”.

15.56 – Quanto tempo servirà alla squadra per acquisire i meccanismi?

“E’ come quando si passa da Samsung ad I-Phone, c’è chi ci riesce subito e chi no. Ma questo succede sempre quando si cambiano le modalità d’allenamento. Dipende dalla reazione generale del gruppo e dei singoli giocatori. Ora posso dire che ci alleniamo a ritmi molto più alti rispetto a quanto visto in partita, e questo mi fa essere ottimista”.

15.54 – Con Valdifiori in mezzo la difesa può soffrire gli inserimenti centrali?

“Se vi riferite al primo gol del Sassuolo sbagliate, la difesa era troppo bassa. Inoltre lui non ha mai giocato con grandi incontristi al suo fianco, è un giocatore che va in condizione tardi. Abbiamo bisogno di trovare equilibrio attraverso l’organizzazione di squadra”.

15.52 – Ci saranno tanti cambi rispetto al Sassuolo?

“Monitoriamo Chiriches per vedere se domani sarà disponibile. Ghoulam sta crescendo bene a livello di condizione fisica. Vorrei un po’ di tempo in più per renderlo più efficace in fase difensiva, ha tutte le caratteristiche per farlo”.

15.51 – Come sta Allan?

“Ha fatto metà preparazione con l’Udinese e metà con noi. Sembra in leggero miglioramento, vediamo se  è il caso di buttarlo dentro domani o alla prossima”.

15.50 – Come procede l’assemblamento della difesa?

“In alcune situazioni siamo a buon punto, in altre, come a Sassuolo, siamo ancora poco reattivi. Però a livello d’ordine la linea ha già fatto passi avanti. E’ chiaro che quel secondo che il giocatore perde per pensare può essere fatale, bisogna trovare certi automatismi perfetti”.

15.48 – Continuerai con questo modulo?

“In questo momento sì, sarebbe delittuoso cambiare dopo una partita. Poi magari potremo cambiare, ma sarà frutto di una valutazione sul lungo periodo. Col Sassuolo abbiamo concesso palle gol nei venti minuti in cui abbiamo staccato la spina”.

15.47 – Tre partite in sette giorni, il Napoli è attrezzato?

“A centrocampo non siamo tantissimi, vediamo l’evoluzione di Dezi, se tra un mese possiamo considerarlo un’alternativa valida. Aspettiamo la chiusura del mercato, altrimenti lavoreremo con questi ragazzi”.

15.45 – Come sta Gabbiadini?

“Ha sofferto tanto la preparazione, ma ora sta meglio e verrà preso in considerazione. Può giocare insieme ad Higuain, anche se ha caratteristiche diverse rispetto a Mertens”.

15.42 – La Samp ha due attaccanti molto rapidi.

“Sono molto forti, hanno iniziato prima la preparazione. E’ già in ottime condizioni fisiche. Il loro primo tempo con il Carpi è stato impressionante, poi nella ripresa hanno concesso qualcosa”.

15.41 – Domani è la tua prima al San Paolo. Cosa chiedi ai tifosi?

“La squadra viene da una sconfitta e sarebbe bello che il pubblico ci desse una mano. Ma la mia idea è che dobbiamo essere noi a trascinare i tifosi”.

15.41 – Che Napoli si devono aspettare i tifosi domani sera?

“Non penso sia solo un problema di tenuta fisica, non si può finire la benzina dopo venti minuti. Dobbiamo crescere dal punto di vista della personalità. E’ più un problema mentale che fisico, anche se ovviamente non siamo in grandissima condizione”

15.30 – Il tecnico del Napoli, Maurizio Sarri, parlerà tra poco nella consueta conferenza stampa prepartita.

Dal nostro inviato a Castel Volturno, Antonio Manzo