shinystat spazio napoli calcio news 13 giorni all'alba, il Napoli si prepara all'esordio con il Sassuolo. Tra qualche dubbio e buone certezze

13 giorni all’alba, il Napoli si prepara all’esordio con il Sassuolo. Tra qualche dubbio e buone certezze


Tredici giorni ancora, poi sarà campionato: il Napoli esordirà domenica 23 agosto a Reggio Emilia, contro il Sassuolo. E l’impegno non sarà dei più semplici: gli uomini di Di Francesco hanno ben impressionato al cospetto del Villarreal, e sul piano atletico sembrano già pronti per la partita con gli azzurri.

COME STA IL NAPOLI? – Bene, non benissimo: dopo la sconfitta di Nizza, preoccupante per gli errori difensivi retaggio delle passate stagioni, il pareggio di Oporto ha lasciato più di una buona sensazione. Solidità innanzitutto, con la squadra compatta che ha saputo reggere l’urto degli attaccanti lusitani. L’atteggiamento sembra buono, gli azzurri hanno dimostrato di avere quella mentalità giusta per capire quando poter attaccare e quando invece tirare i remi in barca, senza subire tuttavia l’avversario. Le linee dei tre reparti, sempre molto corte tra di loro, facilitano il lavoro dei difensori; e il nuovo esordio di Reina ha dato sicurezza non solo alla retroguardia, ma a tutta la squadra.

LENTEZZA – Tra le cose da migliorare c’è sicuramente la velocità: lo ha sottolineato anche Sarri, spiegando che in questi giorni che separano il Napoli dal match con il Sassuolo, lavorerà soprattutto su questo aspetto. Gli azzurri sono ancora poco brillanti, la manovra in velocità viene sviluppata a sprazzi; occorre continuità e il tecnico lo sa. E se non proprio al top della condizione, il Napoli dovrà presentarsi nel miglior modo possibile alla prima di campionato: iniziare bene sarebbe un’iniezione di fiducia importante per la squadra e per l’ambiente.

Vincenzo Balzano

Twitter: @VinBalzano