shinystat spazio napoli calcio news RETROSCENA - Ecco la clausola che Valdifiori non accetta. Oggi la fumata bianca?

RETROSCENA – Ecco la clausola che Valdifiori non accetta. Oggi la fumata bianca?


Il giornalista di Sportitalia, Alfredo Pedullà, attraverso il proprio portale svela i retroscena della trattativa tra il Napoli, l’Empoli e l’agente di Valdifiori: “Una lunga trattativa, fatta di colpi di scena e anche di momenti accesi, quella tra Empoli e Napoli a Firenze. Partita per trovare un accordo con Mirko Valdifiori e poi allargatasi anche a Hysaj e Saponara, più o meno secondo previsioni. Presenti al gran completo i rappresentanti delle due società, a partire dai presidenti De Laurentiis e Corsi.Inizialmente si è parlato solo di Valdifiori, accordo totale a cinque milioni, ma al momento di raggiungere un’intesa con il suo agente Mario Giuffredi ci sono stati momenti complicati perché il Napoli avrebbe voluto inserire una clausola che prevedesse la facoltà di cederlo entro i primi due anni del contratto. Accordo quadriennale da un milione più bonus a stagione. Una situazione che chi rappresenta Valdifiori ha inizialmente respinto e qui ci sono stati momenti che hanno rischiato di far saltare tutto. Ora la clausola potrebbe essere accettata, dal prossimo primo settembre, ma soltanto in caso di eventuale cessione a Juve, Milan, Inter, Roma, Lazio, Fiorentina e Torino. In attesa c’è proprio il Torino che offre 5 milioni all’Empoli e un contratto dalle cifre leggermente inferiori rispetto a quello proposto dal Napoli”.

“Il discorso si è poi allargato a Saponara (che l’Empoli riscatterà dal Milan) e Hysaj: il primo valutato 10 milioni più uno di bonus, il secondo 6,5. Aggiungendo Valdifiori sarebbe una tripla operazione da circa 22,5, con la possibilità che il Napoli rilanci fino a 25. Oggi nuovi contatti, l’Empoli spinge per chiudere, il Napoli potrebbe decidere di fare soltanto Valdifiori e Saponara per il momento, oppure il solo Valdifiori, rinviando la decisione su Hysaj. Situazione ancora tutta da decidere e molto aperta”.