shinystat spazio napoli calcio news Il nuovo Napoli riparte da Higuain: due indizi fanno una prova

Il nuovo Napoli riparte da Higuain: due indizi fanno una prova


E’ un’estate già abbastanza tormentata per i tifosi del Napoli, alle prese con la ridefinizione che Aurelio De Laurentiis sta dando al club e alla squadra. Un vocabolo che indica un cambiamento, non si sa se in positivo o in negativo: le premesse non sembrano propendere per la prima ipotesi.

SI RIPARTE DA GONZALO – Stando così le cose, perdere anche Gonzalo Higuain diventerebbe un guaio molto serio. La sensazione forte, per fortuna, è che non dovrebbe accadere. Sul giocatore ci sono stati sondaggi da parte dell’Arsenal, del Manchester City e della Juventus, che però si sono fatte da parte di fronte al costo del cartellino: 90 milioni di euro stabiliti con clausola di rescissione. E l’edizione odierna del Corriere del Mezzogiorno aggiunge due particolari importanti a sostegno di questa tesi. Nicolas Higuain, il fratello nonchè agente del calciatore, è rimasto in Italia circa tre settimane prima di fare ritorno in Argentina. Un arco di tempo in cui non c’è stato nessun incontro con De Laurentiis, per un semplice motivo: non c’era nessuna offerta concreta da sottoporgli. E poi c’è Sarri…

LA RICHIESTA – Il nuovo tecnico azzurro ha fatto una richiesta ben precisa al presidente. Il Napoli dovrà ripartire proprio da lui, da Gonzalo Higuain: è intorno al centravanti argentino che verrà costruita la nuova squadra. Sempre che, in una pazza estate come quella di quest’anno, non arrivi qualcuno altrettanto pazzo da pagare l’intero importo della clausola. In quel momento però, si aprirebbero nuove prospettive per il Napoli. Con un unico, grande, problema: la tempistica.

Vincenzo Balzano

Twitter: @VinBalzano