shinystat spazio napoli calcio news L'ex Pazienza: "Il mio Napoli entusiasmava, quest'anno non si è formato il gruppo"

L’ex Pazienza: “Il mio Napoli entusiasmava, quest’anno non si è formato il gruppo”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Michele Pazienza, ex calciatore del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio CRC sulla stagione e il futuro degli azzurri:

“Ho un bellissimo ricordo di Napoli. I tifosi rimpiango lo spirito del mio Napoli che riusciva ad entusiasmare. C’è anche da dire che in quel periodo vivevamo una situazione diversa e raggiungendo la Champions League si è creato un entusiasmo impensabile. Lo spirito di squadra quest’anno non si è creato e questo non dipende solo dai tanti calciatori stranieri in rosa, la sinergia nello spogliatoio nasce in maniera spontanea”.

Su Prandelli: “È un allenatore di grande esperienza, è stato in piazze importanti, ha allenato anche la Nazionale. C’è da dire che Napoli è una piazza diversa dalle altre e non c’è il tempo di ambientarsi, la piazza non te lo concede”.

“Quando siamo arrivati in Champions venivamo da una posizione in classifica diversa e raggiungere certi obiettivi era qualcosa di clamoroso. Ora i tifosi del Napoli sono abituati a certi traguardi e si vuole vincere qualcosa in più. Non è sempre così semplice confermarsi su certi livelli, ma i tifosi hanno tutto il diritto di vedere ogni domenica la maglia sudata. La partita contro la Juventus è quella che mi ha più deluso in questa stagione perché bastava un pareggio per poi giocarsi l’ultima gara contro la Lazio con uno spirito diverso. Spesso non si riesce a dare una spiegazione, nel calcio ci sono sempre delle sorprese. Napoli è una piazza importante e la società saprà rimboccarsi le maniche, la cosa fondamentale è trovare gente che voglia stare a Napoli”.

Preferenze privacy