Home » Interviste » L’ex Montezine: “A Doha c’è attesa per la Supercoppa. Ho chiesto notizie allo sceicco sull’acquisto del Napoli e…”

L’ex Montezine: “A Doha c’è attesa per la Supercoppa. Ho chiesto notizie allo sceicco sull’acquisto del Napoli e…”

Ha giocato con la maglia azzurra nel periodo più buio della storia del Napoli, dal 2001 al 2004, ma da nove anni vive e gioca a in Qatar a Doha. Si tratta di Fabio Cesar Montenzine che in vista della Supercoppa italiana tra Juve e Napoli, ha rilasciato un’intervista a Il Mattino.

Ricordi: ” Quando c’ero io giocavamo in serie B e lottavamo per la salvezza, poi arrivò il fallimento della società. Speravamo tutti che la squadra tornasse competitiva, a questi livelli, e il sogno è diventato realtà“.

Già adesso il club azzurro è cresciuto, è cambiato ma lui continua a seguirlo: “L’esperienza a Napoli è rimasta nel cuore della mia famiglia, in quella città è nata Larissa, la mia seconda figlia. Sono rimasto tifoso della squadra e da tifoso mi auguro che sia sempre al primo posto, in lotta per lo scudetto o per la partecipazione alla Champions. La stagione è cominciata male, appunto con la sconfitta nel play-off Champions, ma il Napoli è ancora in corsa in Europa League e per conquistare il terzo posto in classifica. E per vincere il trofeo a Doha“.

LEGGI ANCHE:   Dal Napoli in prestito al Bari: eurogol di Folorunsho contro il Parma! (FOTO)

Dunque ancora pochi giorni e poi sarà il momento di Juve-Napoli. L’attesa nella capitale qatariota è abbastanza alta: “Non c’è l’entusiasmo dell’Italia o del Brasile, il calcio deve crescere molto in Qatar, diciamo che sono i tanti stranieri che vivono a Doha ad attendere con particolare ansia questo appuntamento. Si gioca sul campo in erba dell’Al Sadd, la temperatura sarà gradevole, sui 20 gradi. Lo stadio è moderno, le due squadre si troveranno bene. E chiaramente spero che particolarmente bene si trovi il Napoli“.

E a proposito di Napoli e Qatar, la voce di un possibile arrivo all’ombra del Vesuvio di uno sceicco sono arrivate fin là: “Letto, più su giornali e siti italiani che sui media locali. Era stato fatto il nome del presidente della Federcalcio del Qatar, lo sceicco Ahmad Al Thani. Ho chiesto notizie a lui e mi ha detto che non c’è assolutamente nulla. E gli credo perché gli sceicchi sono interessati al calcio ma hanno altre strategie. Sono attirati dalla Premier inglese e dalla Ligue 1 francese:è in questi Paesi, più vicini ai loro business, che hanno deciso di fare investimenti calcistici“.