shinystat spazio napoli calcio news Da Armero a Vargas, tanti i nodi da sciogliere in casa Napoli

Da Armero a Vargas, tanti i nodi da sciogliere in casa Napoli


Ce ne sarebbero parecchi di nodi da sciogliere. Che prima o poi dovranno per forza di cose venire al pettine e, naturalmente, se per alcuni di questi già ci si sta muovendo sottotraccia, per altri si aspetta invece che maturino certi eventi. Quattro i più che probabili riconfermati lontano da Napoli: Vargas, Gargano, Cigarini ed Armero, ma ancora da rendere definitive modalità e destinazioni.

VARGAS – Eduardo Jesús Vargas Rojas, in arte Turboman, è la stellina cilena su cui il Napoli aveva puntato, e pure forte. Pagando il suo cartellino ben 12 milioni, con quadriennale, e venendone ripagato in misura davvero minima. In prestito prima al Gremio e per ultimo al Valencia (oneroso e senza diritto di riscatto), richiesto anche dal San Paolo e Santos, e qualche club argentino, va da sé che il Napoli non abbia alcuna intenzione di svenderlo. E perciò si aspetterà presumibilmente la fine di un Mondiale che potrebbe far tornare alte le quotazioni del cileno. Un bel po’ di soldini che verrebbero subito destinati al settore-acquisti.

GARGANO – Walter Alejandro Gargano Guevara, alias El Mota, è legato al Napoli fino al 2015. A meno che il Parma, sua ultima destinazione (dopo un anno di Inter), non decida di riscattarlo, avendo facoltà di farlo. Per il tamburino di centrocampo, il passaggio definitivo ai ducali potrebbe però complicarsi alla luce delle ultime vicende societarie (fuori dall’Europa per inadempimenti) con tanto di dimissioni del patron Ghirardi.

CIGARINI – 
 Acque meno agitate per il Professore. Per Luca lauto esborso nel 2009 (quasi 12 milioni come per Vargas), e poi nell’agosto 2011 di nuovo a Bergamo in prestito (il dg Marino è un suo convinto estimatore). L’Atalanta ha poi rilevato l’anno scorso la metà del cartellino e potrebbe stavolta riscattarlo definitivamente, visto che poi entro il 2015 dovranno essere risolte tutte le compartecipazioni.

ARMERO – Nodo abbastanza spinoso. Di Pablo Estifer Armero era stata riscattata la metà (4 milioni) nell’estate scorsa ma, non rientrando nei piani di Benitez, a gennaio era passato in prestito al West Ham. Il Napoli dovrebbe acquistarlo in via definitiva (questo il patto coi Pozzo) ed aspetterà la fine dei Mondiali per trovargli una sistemazione.

Fonte: Corriere dello sport