shinystat spazio napoli calcio news Tosel grazia la Juve. Nessun provvedimento per lo striscione contro Raciti

Tosel grazia la Juve. Nessun provvedimento per lo striscione contro Raciti


Faranno molto discutere queste ultime decisioni stagionali del giudice sportivo, soprattutto perchè l’impressione è che ancora una volta siano stati utilizzati metodi di valutazione differenti su episodi simili. Ieri allo Juventus Stadium è apparso uno striscione contro Raciti con la scritta “Speziale Libero”. Nonostante questo, Tosel non si è sentito di squalificare la Curva bianconera per una ragione molto particolare. Secondo il giudice sportivo infatti, la reazione successiva con i fischi di gran parte dello stadio “cancella” l’ignobile scritta apparsa nel secondo tempo dal settore degli ultras. Ecco lo stralcio di documento ufficiale in cui viene spiegata la mancata squalifica:

Gara soc. JUVENTUS – soc. CAGLIARI
Il Giudice sportivo,
premesso che sostenitori della soc. Juventus hanno esposto, dal 14° al 17° minuto del secondo
tempo, uno striscione dal contenuto oltraggioso per la memoria dell’ Ispettore di polizia Filippo
Raciti, ucciso nell’adempimento del proprio dovere;

considerato che i collaboratori della Procura federale hanno riferito che “qualche istante dopo
l’inizio dell’esposizione, da tutti gli altri settori dello stadio venivano rivolti fragorosi fischi di
dissenso” e veniva intonato il coro “scemi – scemi”;

ritenuto che ricorrono, con efficacia esimente ex art. 12, numero 3, le circostanze di cui all’art.
13, n. 1, lettere a) b) e d) per avere la soc. Juventus concretamente cooperato con le Forze
dell’Ordine nell’attività di prevenzione e per avere suoi sostenitori immediatamente e
chiaramente manifestato la propria dissociazione da tale deprecabile comportamento,

P.Q.M.
delibera di non adottare alcun provvedimento sanzionatorio nei confronti della soc. Juventus in
relazione al fatto di cui alla premessa.

Da aggiungere che Tosel nel documento ufficiale della Lega non ha nemmeno menzionato l’invasione di campo dei supporter bianconeri alla fine della cerimonia di premiazione per la squadra di Conte.

Faranno discutere anche le sanzioni individuali ai giocatori. Tra questi risulta esserci anche Paolo Cannavaro, che subisce una squalifica di tre turni nel prossimo campionato per un “fallo grave di giuoco”