shinystat spazio napoli calcio news Il giallo sul futuro di Mascherano si infittisce: la Premier o un rifiuto al Napoli?

Il giallo sul futuro di Mascherano si infittisce: la Premier o un rifiuto al Napoli?


E’ un vero e proprio giallo quello che aleggia intorno al futuro di Javier Mascherano, fuoriclasse del Barcellona in procinto di cambiare aria. Inutile sottolineare che serve più di un buon motivo per lasciare un club come quello blaugrana ma sembra proprio che per il forte giocatore sia arrivato il momento dell’addio. L’indizio numero uno arriva proprio dalla sua voce, nel post gara contro l’Elche: “Contro l’Atletico per molti di noi potrebbe essere l’ultima gara con la maglia del Barcellona, sarebbe bello chiudere con una vittoria”. Molto probabile che il riferimento sia prima di tutto personale, viste le voci che da tempo lo darebbero per partente.

In pole position proprio il Napoli di Benitez che ben lo conosce e lo ammira da sempre, il quale aveva già pronta per lui un’ottima offerta sulla base di circa 15 milioni di euro più bonus. L’elemento di rottura arriva in mattinata, quando Sport.es darebbe il fuoriclasse a sorpresa molto più vicino alla sua ex squadra Liverpool, dove vorrebbe chiudere la carriera. A fare clamore però, è la vera motivazione di tale scelta: Mascherano avrebbe rifiutato Napoli perché troppo caotica per la sua famiglia. Strano, visto che Barcellona non è da meno, anzi. Qualcosa non quadra.

La vera ragione della preferenza per il Liverpool infatti, sarebbe il Liverpool stesso, garanzia di successo per lui che vi ha già militato per tre stagioni, dal 2007 al 2010. Sarebbe quindi molto più facile tornare in Premier a trent’anni piuttosto che cominciare una nuova avventura in un campionato così diverso e complesso come quello italiano. Altro limite è il problema legato ai diritti d’immagine, nodo sempre complesso per il calciomercato del club di De Laurentiis. Questione di ambizioni, motivazioni e prospettive, certo. A Napoli solo giocatori che vogliono sposare a pieno il progetto del club, anche se si dovesse rinunciare proprio a Mascherano. chissà però se non si tratti di un depistaggio. Ci piace pensarlo. Ai posteri, come sempre l’ardua sentenza.

Alessia Bartiromo
RIPRODUZIONE RISERVATA