shinystat spazio napoli calcio news Napoli, passi avanti nel ranking ma ancora non basta

Napoli, passi avanti nel ranking ma ancora non basta


In salita La vittoria di ieri sullo Swansea oltre a garantire il passaggio del turno agli azzurri è valsa altri due punti buoni per il ranking UEFA degli azzurri, che sono giunti adesso a quota 59,787 in 30° posizione nel ranking 2013/14. L’importanza del ranking e di questi punteggi è parsa evidente quest’anno, quando a causa dello scarso rendimento soprattutto nelle passate edizioni di Europa League, il Napoli si è trovato in 4° fascia nel sorteggio per i gironi di Champions con gli esiti sfortunati a tutti noti, infatti gli azzurri erano arrivati all’urna con un punteggio di soli 46,829 punti in 46° posizione.

Prospettive Il Napoli ora si trova di fronte l’ostacolo Porto, è imperativo riuscire a raccogliere altri punti (2 per vittoria, 1 per pareggio, ndr) e qualora si riuscisse a passare il turno qualificandosi per i Quarti di Finale si potrebbe conquistare un ulteriore punto bonus per rimpinguare un bottino già buono. Questo discorso ha una duplice importanza nell’ottica della prossima stagione, infatti gli abbinamenti del Napoli sia nel turno preliminare (qualora arrivasse terzo) sia poi nella fase a gironi saranno determinati dalla classifica del Ranking che si andrà a chiudere il 30 giugno 2014, alla fine di questa stagione, e che comprenderà i punti conquistati nelle stagioni 2009/10, 2010/11, 2011/12, 2012/13 e infine la corrente stagione 2013/14.

Riferimenti Nella stagione in corso, ai preliminari di Champions League, nel 4° Turno (Non Campioni) le squadre teste di serie avevano punteggi compresi tra i 70 punti (Zenit) e i 113 (Arsenal), è quindi evidente che al Napoli per aver maggior tranquillità servirebbero ancora un po’ di punti da conquistare andando avanti in Europa League. Invece nella fase a gironi della Champions, i punteggi minimi per accedere alla 2° e 3° fascia sono stati rispettivamente 70 e 53, il che mette il Napoli nella condizione di relativa certezza di evitare di ritrovarsi in 4° fascia.

Ad oggi però è impossibile dire dove si collocherà il Napoli nelle prossime competizioni europee perché senza avere il quadro definitivo dei punteggi di questa stagione e soprattutto senza conoscere esattamente quali saranno le qualificate alla fase preliminare e ai gruppi, fare previsioni sarebbe come giocare al Lotto, niente di più niente di meno, per questa ragione pur potendo registrare il netto miglioramento della classifica UEFA finora raggiunto dagli azzurri è corretto attendere l’evolvere del resto della stagione per avere il quadro chiaro del prossimo futuro.

Andrea Iovene
Riproduzione Riservata