shinystat spazio napoli calcio news FIFA CONFEDERATIONS CUP 2013

SPAZIO-ESTERO: FIFA CONFEDERATIONS CUP 2013. Primi punti dell’Uruguay. 2-1 alla Nigeria, ma Cavani ancora a secco


FIFA Confederations Cup 2013A Salvador de Bahia l’Uruguay cercava immediato riscatto dopo la magra figura rimediata contro la Spagna. Un solo obiettivo per la “celeste”: vincere contro la Nigeria. Un risultato diverso dalla vittoria avrebbe significato l’eliminazione matematica dal torneo; un altro smacco per una nazionale che, sebbene infoltita di calciatori di altissimo livello, fatica a fare il definitivo salto di qualità.

Così non è stato, poichè l’Uruguay batte la Nigeria di misura, per 2-1, appaiando proprio i Campioni d’Africa in classifica e riaprendo il discorso qualificazione che, a questo punto, si decide nell’ultima giornata. All’Uruguay toccherà il “materasso” Tahiti che, presumibilmente, asfalterà di reti ed attendendo buone notizie da Spagna v Nigeria, ma soprattutto dalla Spagna.

Il Matador Cavani ancora a secco, ma entra comunque nelle azioni delle due reti sudamericane rendendosi buon protagonista della partita anche se, conoscendo la fame di reti del bomber azzurro, ci si aspetta sempre di trovare il suo nome sul tabellino di marcatori.

Troviamo invece quello di Diego Lugano, che sblocca il risultato intervenendo nell’area piccola sul cross basso di Forlan ed il tacco mancato di Cavani, che si trasforma in una sorta di “velo” per favorire l’inserimento vincente del centrale: sinistro sporco ed Enyeama è battuto (19′).

La reazione nigeriana non tarda ad arrivare e si concretizza con il pareggio di Obi Mikel. Bella, la manovra corale che permette ad Ideye di servire Obi Mikel in area; l’ex Chelsea fa fuori Lugano in dribbling e colloca il pallone sotto la traversa. Per Muslera niente da fare: è il gol dell’1-1 (33′).

Il gol vincente per l’Uruguay ad inizio ripresa con una manovra altrettanto veloce e concreta, che vede coinvolto l’intero reparto offensivo celeste. Azione avviata da destra con Suarez che chiama all’azione centralmente Cavani, da questi l’invito a sinistra per Forlan che ricevuta palla, la scaglia con violenza sotto la traversa.  Anche per Enyeama non c’è nulla da fare (51′).

Finisce dunque 2-1 per l’Uruguay che, come detto, adesso si gioca tutto con Tahiti, anche se la partita “vera” da seguire sarà da quella tra Spagna e Nigeria. Gli africani adesso saranno costretti a battere le Furie Rosse se vorranno continuare il loro cammino in FIFA Confederations Cup 2013. Ovviamente, Cavani e compagni sperano di no, e tiferanno Spagna buttando il cosiddetto “orecchio alla radiolina” tra un gol e l’altro che sicuramente rifileranno a Tahiti.

FIFA CONFEDERATIONS CUP 2013
1° TURNO
GRUPPO B
Arena Fonte Nova, Salvador de Bahia
URUGUAY v NIGERIA 2-1
(19′ Lugano, 51′ Forlan – 33′ Obi Mikel)

CLASSIFICA
SPA 6;  NGA 3;  URU 3;  TAH 0