shinystat spazio napoli calcio news fifa confederations cup 2013

SPAZIO-ESTERO: FIFA CONFEDERATIONS CUP 2013. Un brutto Brasile vince ma non convince. Il Messico adesso spera in Zacceroni


FIFA Confederations Cup 2013Massimo risultato con il minimo sforzo. Sembra essere questo lo slogan preferito dal Brasile in questa FIFA Confederations Cup 2013. Passi indietro rispetto all’esordio col Giappone per la squadra di Scolari che contro il Messico non gioca una partita esaltante ma che porta comunque a casa, ottenendo tre punti che, con moltissime probabilità, saranno decisivi per l’accesso in semifinale.

A Fortaleza termina 2-0 a favore dei padroni di casa, cavalcando ancora una volta l’onda-Neymar. Analogamente alla partita contro il Giappone, è stato il neo-attaccante del Barcelona a sbloccare il risultato nei primi minuti di gioco, raccogliendo una palla respinta da un centrale messicano e scaraventandola al volo, di sinistro, alle spalle di Corona (9′).

Dopo la rete del vantaggio brasiliano succede davvero poco; Neymar a parte, gli attaccanti brasiliani hanno le polveri bagnate, mentre il gioco dei messicani appare sterile e poco produttivo al momento di fare la voce grossa. Il risultato è che sia Julio Cesar, sia Corona, restano poco più che spettatori non paganti per tutto l’arco dei primi quarantacinque minuti di gioco.

La ripresa vede un inizio, almeno nelle intenzioni, arrembante del Brasile che sfiora la rete con Hulk (prova incolore la sua) ed ancora con Neymar dopo uno splendido assolo di Paulinho. A lungo andare la verve dei padroni di casa si affievolisce, lasciando metri di campo al Messico che, con l’intraprendente Barrera (subentrato  a Torres a metà ripresa), tenta di rendersi pericoloso con improvvise accelerazioni sulla destra. Ma in realtà, Julio Cesar e la difesa verde-oro non devono sudare in maniera particolare.

Altra analogia con la partita contro il Giappone è il raddoppio del Brasile, di nuovo ad opera di Jo (entrato al posto di Fred nei minuti finali). L’ex attaccante del Manchester City viene stavolta chiamato al suo dovere, magistralmente assistito dallo strepitoso Neymar, che fa fuori due avversari con un dribbling secco ed appoggia al centravanti che a due passi non ha problemi a battere Corona (92′).

Finisce pertanto 2-0 per un Brasile non trascendentale ma che porta a casa punti preziosi e che ora attende la terza ed ultima gara del Gruppo A, contro l’Italia. Per il Messico, invece, l’ultimo filo di speranza per rimanere ancora in gara si chiama Giappone. Se l’Italia dovesse battere i nipponici, allora per il Messico scatterebbe la condanna matematica all’eliminazione, pertanto gli uomini di de la Torre dovranno sperare in un colpo di coda di Zac.

FIFA CONFEDERATIONS CUP 2013
1° TURNO
GRUPPO A
Estadio Governador Placido Aderaldo Castelo, Fortaleza

BRASILE v MESSICO 2-0
(9′ Neymar, 92′ Jo)

CLASSIFICA
(* una partita in meno)
BRA 6;  ITA 3*;  GIA 0*;  MES 0