shinystat spazio napoli calcio news Albertino Bigon: "29 aprile 1990, che ricordi!"

Albertino Bigon: “29 aprile 1990, che ricordi!”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Albertino-Bigon-300x215

Albertino Bigon, allenatore nel Napoli nella stagione 1989-1990, annata del secondo scudetto della storia azzurra, è intevenuto a Radio Kiss Kiss Napoli nel corso della trasmissione “Radio Goal“. Ecco quanto evidenziato da SpazioNapoli: “Perchè il Napoli non riesce a vincere lo scudetto? Non ci sono ricette prestabilite per vincere, altrimenti in molti se ne servirebbero già da tempo. Gli azzurri hanno avuto una crescita esponenziale, ora sono superiori a club come Milan, Inter, Roma e Lazio. Il 29 aprile 1990? Un ricordo che rimarrà impresso nella mia mente per sempre, fu una gioia che definire immensa è riduttivo. Fu uno scudetto meritato, ma non fu lo scudetto solo ed esclusivamente di Maradona, fu una vittoria di una grande squadra con uomini veri. Mazzarri probabilmente dopo tanti anni di stress psicologico potrebbe decidere di staccare per un po’ la spina, ma bisogna vedere se in lui prevarrà questo oppure la voglia di mettersi in gioco, sempre con alla guida del Napoli. La proposta avanzata da De Laurentiis è molto importante anche sul piano economico, Mazzarri avrebbe garanzie su tutti i fronti. Cavani? Non ho notizie precise, visto da fuori sembra un campione che vuole arrivare in alto a tutti i costi, bisogna vedere se con la maglia del Napoli o meno. Se andasse via, lo si potrebbe rimpiazzare con due attaccanti da 15 gol ciascuno. Allenare il Napoli? E’ una della cose più difficili ed allo stesso tempo affascinanti. Ho ricordi magnifici, e ringrazio che mi ha dato l’opportunità di sedermi sulla panchina azzurra. Ora c’è Riccardo e faccio sempre il tifo per gli azzurri, vedere le loro partite è sempre un qualcosa di speciale. Il futuro del Napoli? Marek Hamsik, è un giocatore fantastico, il Napoli non può farne a meno”.

Preferenze privacy