Gokhan Inler, il leone che non ruggisce più

157443hp2
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Molti, alla luce delle recenti prestazioni di Gokhan Inler in maglia azzurra, si saranno domandati per quale motivo un giocatore che viene presentato in stile hollywoodiano con tanto di maschera da leone e presentato come l’acquisto dell’anno, si stia rivelando nel rettangolo verde più tenero di un agnellino. Le motivazioni possono essere molteplici, tatticamente e tecnicamente, ma di sicuro alla base è evidente una personalità che manca al centrocampista svizzero, personalità che invece era il suo punto di forza in una piazza più tranquilla e meno esigente di quella napoletana. Gokhan Inler, inutile negarlo, sta deludendo le aspettative in questo suo primo campionato nel Napoli. Le qualità sono indiscusse, un centrocampista moderno, ambidestro, capace sia di coprire che all’occorrenza impostare l’azione, e dotato di un notevole tiro da fuori area. La sua rete al Villareal rimarrà impressa nella memoria dei tifosi azzurri, ma rimane l’unica perla della sua opaca stagione. La sua lentezza e i suoi passaggi scolastici stanno facendo rimpiangere alla piazza partenopea un giocatore come Michele Pazienza, sicuramente un validissimo operaio del pallone, ma un giocatore che non possiede la fama nè la qualità dello svizzero, inoltre i sedici milioni di euro spesi per il suo cartellino sembrano eccessivi. In ogni caso, l’ex udinese ha tutte le carte in regola per invertire la rotta delle sue prestazioni, prestazioni che in questo momento sono decisamente inversamente proporzionali all’effetivo valore di Gokhan. Ai posteri l’ardua sentenza, il leone azzurro deve tornare a ruggire per un Napoli scarico e svogliato che ha bisogno al più presto di ritrovare il miglior Inler, il vero Inler.

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI

Segnala a Zazoom - Blog Directory