Home » News Calcio Napoli » Spalletti mai sazio: “Non abbiamo fatto niente! Osimhen, Simeone o Raspadori? C’è una sola cosa giusta”

Spalletti mai sazio: “Non abbiamo fatto niente! Osimhen, Simeone o Raspadori? C’è una sola cosa giusta”

Una notte europea perfetta quella di stasera per il Napoli, gli azzurri dominano in quel di Amsterdam e conquistano altri tre punti fondamentali in Champions League.

Dopo lo svantaggio iniziale il Napoli non si disunisce e continua a macinare gioco creando occasioni su occasioni.

I partenopei sono in testa al girone con 9 punti, seguono Liverpool a 6 punti, Ajax a 3 punti e Rangers ancora a quota zero.

In particolare, ai microfoni di Sky è intervenuto Luciano Spalletti, il tecnico è apparso molto contento ma soprattutto già focalizzato sul prossimo match di campionato contro la Cremonese.

Spalletti
Spalletti

Queste le sue parole:
Sul match: “Una partita non può cambiare la vita, quello che conta è la prestazione. Se non avessimo vinto domenica le squadre dietro si sarebbero avvicinate. È bello vivere questo momento ma poi quando finisce questa partita, bisogna pensare già alla prossima. Questo è un grande risultato frutto di un grande calcio. Abbiamo sempre continuato a giocare a calcio contro una squadra davvero tosta. Sono contentissimo ma se poi si perde l’ordine delle cose da fare diventa difficile”.

Sulla Cremonese: “Domenica troveremo una Cremonese tirata al lucido, sanno contro chi giocheranno. Bisognerà farsi trovare pronti”.

Sugli attaccanti: “Se ci alleniamo in maniera corretta c’è spazio per tutti, le partite sono ravvicinate qualcuno ha tirato un po’ la carretta”.

Poi il tecnico del Napoli ha parlato anche a Mediaset, analizzando la partita e il grande girone che sta disputando il club.

LEGGI ANCHE:   Il Napoli abbandona la pista Pafundi: il motivo

Questo è il suo Napoli più bello? Non lo so, è stato in campo benissimo. La miglior cosa che ha fatto è stata reagire al goal subito, poteva far perdere la bussola, invece la squadra ha lavorato bene durante la partita“.

Qualificazione vicina?Sì, è vicina. Che siamo qualificati non possiamo dirlo“.