“Non avrei firmato per il pareggio”, Spalletti conferma e spiega il motivo!

Luciano Spalletti è intervenuto così ai microfoni di Prime Video dopo la sonora vittoria contro il Liverpool:

“È un risultato importante, perché poi le misure vengono prese in base a chi è l’avversario di queste prestazioni, se si chiama Liverpool. Sicuramente un risultato che fa un po’ di clamore, un po’ di notizia. Quello che diventa fondamentale è giocare il calcio che sappiamo giocare a prescindere dall’avversario che si ha davanti, e dare seguito per 95 minuti senza farlo a sprazzi, senza farlo per una partita si una partita no, quello evidenza il livello di personalità”

“Non si firma mai per il pareggio, non gli si dice che hanno dei limiti, perché davanti alle espressioni individuali abbinate al collettivo c’è sempre qualsiasi soluzione, si trova sempre la soluzione, niente è impossibile”

“Noi abbiamo giocato una buona partita, niente lezione, niente presunzione, niente arroganza. Quando si veste la maglia del Napoli tutti i giorni, devi fare quello che hai fatto stasera. Non è che come accedere la luce da pigiare. Non avrei esultato per tenere in allerta i giocatori, perché basta un dettaglio e può diventare tutto più difficile. Inizio molto positivo”

Di seguito le parole dell’allenatore del Napoli ai microfoni di Mediaset Infinity+

“Questa vittoria vale molto perché poi gli altri sono campioni veri e se quelle cose le fai contro i campioni veri, puoi ripeterle con chiunque. Stasera ci sono state tante buone cose, vediamo se possiamo ripeterle contro lo Spezia. Ronaldo troverebbe posto in questa squadra? Calciatori come lui riuscirebbero a giocare in ogni squadra e con ogni compagno”

FERNANDO GRAZIANO

Home » Copertina Calcio Napoli » “Non avrei firmato per il pareggio”, Spalletti conferma e spiega il motivo!