“Servono regole, prima bisogna allontanare i malviventi, poi si può creare una zona per il tifo organizzato”

L’ex rettore dell’università Federico II, Guido Trombetti, è intervenuto ai microfoni di Televomero per parlare della situazione legata al tifo organizzato del Napoli:

“Diventeremo un modello nazionale se riuscissimo a costruire allo stadio una zona riservata al tifo organizzato. Questo non significa costruire una zona franca rispetto alla legalità, bisogna individuare in maniera nominativa chi entra”.

In modo da riportare nella curva del Napoli quella esplosività canora e di partecipazione che garantivano questi gruppi organizzati”.

Napoli tifosi stadio

“Serve un tavolo di concertazione tra il Comune, la Questura e il Calcio Napoli, va trovata una soluzione“.

Il tifo organizzato però si deve organizzare per tenere lontano dallo stadio i malviventi, gli approfittatori e quelli che vanno allo stadio per fare altro piuttosto che vedere la partita.  La parte più difficile da decidere è legata alle regole da istituire in questa parte dello stadio”.