Draghi annuncia sui vaccini: “Priorità ad anziani e persone fragili. Prossime settimane riaperture e non chiusure”

mario draghi
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Draghi, è intervenuto in conferenza stampa per fare il punto della situazione per quello che riguarda la situazione dei vaccini contro il Covid-19 in Italia. Ecco quanto riportato:

“Sono molto incoraggiato dal clima che c’è: non si possono addossare responsabilità a una parte sola, gli eventi sono stati molto complicati. Ora la fase è dirimente. Vaccinare nelle classi più esposte al rischio è interesse delle regioni per aprire la loro economia in sicurezza. Il principio attivo viene anche dai Paesi che proibiscono le esportazioni: il requisito per bloccare le esportazioni è il mancato rispetto del contratto. Quindi non è una cosa affatto semplice. Con AstraZeneca è stato facile, con Pfizer no. Ma la Commissione ha introdotto nuove parole, parlando di reciprocità. Di fatto la Commissione non ha vietato alcuna esportazione, ma ora i vaccini ci sono e dovremmo continuare nelle vaccinazioni anche per quanto riguarda il futuro visto che ci saranno delle varianti. Per vaccinare tutta la popolazione che ha più di ottant’anni e la maggior parte degli over 75 con le dosi di aprile dovremmo farcela. Ci sarà una direttiva di Figliuolo”

Draghi aggiunge sulle vaccinazioni delle persone fragili: “Poi valuteremo come inserire con i ministri il parametro delle vaccinazioni delle categorie a rischio tra i parametri che si usano per autorizzare le riaperture. Pensate all’importanza che ha soprattutto per la riapertura delle scuole, specialmente per quelle dei più grandi: uno dei criteri per chiudere era che tornavano a casa e contagiavano i vecchi, i nonni. Nei dati il crollo di fiducia in AstraZeneca è meno evidente di quanto uno potesse aspettarsi. Continueremo a dare un messaggio rassicurante, che non viene dato a cuor leggero ma con grande serietà, partecipazione, comprensione. Io e mia moglie ci siamo vaccinati con AstraZeneca”.

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI