Pistocchi: “Il Napoli ha perso la sua identità di gioco. Se fossi in De Laurentiis, farei follie per riportare Sarri sulla panchina azzurra”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il giornalista Maurizio Pistocchi è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, nel corso di “Radio Goal”.

“Il Napoli è quello che ho visto nelle ultime tre trasferte di campionato. Ho visto una squadra che non ha avuto un buon approccio alla gara e che nel corso del tempo ha perso la sua identità. Non gioca da squadra, ma si va avanti con la forza dei singoli.

La rosa del Napoli è seconda solo a quella della Juve. È vero che ci sono stati diversi infortuni, ma non basta questo per giustificare la situazione. Bisogna rimettere i giocatori nelle posizioni che preferiscono e trovare un modulo giusto, senza cambiarlo ogni partita.

Ieri ho visto un Bakayoko disastroso, se non è in condizione, è inutile farlo giocare. Non può fare certi errori del genere, è un giocatore internazionale.

Gattuso non ha tutte le colpe, la squadra non è stata rinforzata nel modo giusto. In più, Ci vorrebbe un uomo che conosca già l’ambiente e che sia gradito a tutti che faccia da intermediario tra giocatori e società. Il Napoli non esce da questa situazione cambiando allenatore, anche perché non ci sono grandi alternative.

Se fossi in De Laurentiis, io confermerei Gattuso per adesso, ma per il futuro andrei a Figline e metterei un foglio bianco davanti a Sarri, il miglior allenatore della storia del Napoli”.

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI