Juventus-Napoli, la nebbia potrebbe far saltare la finale di Supercoppa?

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

JUVENTUS NAPOLI RINVIO – Stasera, ore 21, al Mapei Stadium di Reggio Emilia, si giocherà Juventus-Napoli, gara valida per la finale di Supercoppa Italiana. A seguito dei fatti del 4 ottobre, le due squadre si affronteranno per la prima volta in questa stagione e si contenderanno nuovamente un trofeo, dopo la finale di Coppa Italia del 17 giugno scorso (vinta dal Napoli). Ma anche questa volta il rischio di non vedere le due squadre in campo è molto alto.

Juventus Napoli rinvio, i motivi di un clamoroso slittamento

Ma perché Juventus-Napoli è a rischio rinvio? Questa volta non ci sono di mezzo giocatori positivi al Covid-19 o ASL, ma il problema è un altro. Il motivo principale è legato al meteo: come riporta l’edizione odierna di Repubblica, questa sera a Reggio Emilia calerà un fitto banco di nebbia che potrebbe recare più di qualche problema di visibilità. La situazione era abbastanza preoccupante già ieri sera, ma oggi sembra essere solo peggiorata e la preoccupazione sale.

Meteo nebbia Reggio Emilia

Non è la prima volta che si manifesta una situazione del genere durante una partita al Mapei Stadium. Sono state diverse nel corso degli anni, le partite del Sassuolo rinviate a causa della forte nebbia che invade Reggio Emilia in questo periodo. Una fu Sassuolo-Torino del dicembre del 2015, quando l’arbitro Celi decise di non far giocare la partita a causa della forte nebbia. Ma la stessa Sassuolo-Torino di questo campionato, giocata il 23 ottobre 2020, si è giocata con una nebbia fittissima e con la partita difficile da vedere da casa.

Secondo il meteorologo Paolo Corazzon, intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli nel corso del programma “Radio Goal” non c’è il rischio di rinvio: “Sarà una serata fredda, temperatura intorno ai 2 gradi. Non dovrebbe presentarsi il rischio nebbia, ma solo un po’ di foschia che non mette a rischio la gara. Potrebbe esserci solo una pioggerella molto fine. Visto che ora sta piovendo, difficilmente stasera ci sarà nebbia”.

Juventus Napoli rinvio

Anche l’assessore con delega allo sport del Comune di Reggio Emilia, Raffaella Curioni, ha parlato di questa situazione a Radio Marte: “Nebbia? Eravamo un po’ preoccupati ma oggi la giornata è buona, la visibilità pure. Ci sono tutte le condizioni per un’ottima partita. La Lega ha organizzato tutto in maniera incredibile, noi possiamo goderci la Finale ma in maniera limitata. Sarà una festa per lo sport e naturalmente anche per il nostro stadio, quindi siamo contenti“.

Juventus Napoli rinvio, si doveva proprio giocare a Reggio Emilia?

A questo punto, la domanda sorge spontanea: ma una partita così importante si doveva giocare proprio a Reggio Emilia? È difficile da pensare che in Lega Calcio nessuno ha pensato ai rischi che si potevano correre nel far giocare Juventus-Napoli al Mapei Stadium nel mese di gennaio. Le alternative erano tante, come far giocare la partita all’Olimpico di Roma, sede delle finali di Coppa Italia. Oppure, come aveva proposto il presidente Aurelio De Laurentiis, far giocare il match a fine campionato, nel mese di maggio, in un periodo meno freddo.

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI