C’è un problema con Lobotka: non trova la sua dimensione. Il Torino si fa avanti, ma il Napoli non lo cede in prestito

stanislav lobotka
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

C’è un problema al Napoli con Stanislav Lobotka. Il centrocampista slovacco, oggi, non ha rispettato le previsioni che accompagnavano il suo acquisto e, dopo un inizio incoraggiante, s’è smarrito lentamente. I dati della stagione non incoraggiano ad una riflessione positiva su di lui: appena 12 presenze, di cui solo 3 da titolare. Il 9% dei minuti giocati dagli azzurri in tutte le competizioni. Dal primo minuto ha giocato solo in Europa League, contro AZ, Real Sociedad e Rijeka, deludendo però le aspettative. Nella trasferta spagnola, Gattuso lo spostò di qualche metro in avanti, come trequartista nel 4-2-3-1 di riferimento. Ma resta troppo poco per un calciatore che anche quando chiamato in causa non ha mai mostrato una reale natura ben definita.

STANISLAV LOBOTKA NAPOLI, IL PROBLEMA

Spesso lento, compassato, talvolta impreciso o in difficoltà quando si tratta di impostare, non ha dimostrato ancora di poter essere un riferimento in cabina di regia, né con la mediana a due né con quella a tre. Gattuso gli preferì Demme agli albori della sua esperienza, perché più pronto, in attesa che si inserisse gradualmente.

stanislav lobotka

Quel tipo di inserimento non è più arrivato e ancora oggi il tedesco, sebbene parta dietro Bakayoko e Fabiàn nelle gerarchie, resta il primo ricambio. Anche se, contro il Torino, per sovvertire la situazione Gattuso ha lanciato nella mischia Elmas. Per Lobotka lo spazio è davvero poco. Troppo poco, dicevamo, per un ragazzo costato 21 milioni di euro più quattro di eventuali bonus appena un anno fa. Dal Celta Vigo arrivò con grandi speranze, come un calciatore capace di equilibrare le due fasi e saper dettare bene i tempi di gioco, cosa che oggi non si vede.

Cessione in vista? C’è il Torino

Alcuni, specialmente sul mai dormiente mondo dei social, gli criticano una condizione fisica probabilmente non impeccabile. Il Napoli dal canto suo lo tiene anche se le voci di un addio – quanto meno di un arrivederci – rimbalzano pericolosamente. Da Torino, sponda granata, perlopiù.

Il Torino, ultimo avversario cronologicamente del Napoli, è da tempo alla ricerca di un regista e starebbe puntando il classe ’94 già per gennaio. Un’opzione verosimile, una pista percorribile? Sì, ma gli azzurri non depaupererebbero così velocemente un investimento tanto pesante. L’affare risulta difficile, ma fattibile quanto meno in prestito secco. Gattuso verrebbe però privato di un’alternativa in mediana: ne vale la pena?

Ciro Venerato, esperto di mercato RAI, a Radio Kiss Kiss dichiara: “Lobotka? In prestito non va via. Il Napoli, in generale, non vuole cederlo altrimenti dovrà prendere un altro giocatore. Se arriva qualche offerta, si penserà, ma il Napoli non vuole dare via il giocatore“.

.

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI