Inchiesta FIGC: Il Napoli rischia una multa in caso di violazione del protocollo. I dettagli

INCHIESTA FIGC NAPOLI – Nonostante il Napoli abbia vinto il ricorso avverso la partita non disputata contro la Juventus, l’inchiesta sull’eventuale violazione del protocollo, fomenta gli animi in casa Napoli.

In Procura federale, De Laurentiis cercherà di uscirne pulito, ma, in ogni caso, il Napoli andrà incontro ad un ammenda.

Inchiesta FIGC Napoli: cosa rischiano i partenopei

Come riportato dall’edizione odierna de Il Mattino, nonostante la decisione di revocare il punto di penalizzazione inflitto ai partenopei e di far rigiocare Juventus – Napoli per far sì che il campo sia il giudice supremo, ecco cosa rischiano gli azzurri:

“Esattamente quello che hanno patteggiato Fiorentina, Bologna, Roma, Genoa e gli altri club che sono stati già sottoposti a procedimento da parte della Procura della FIGC che da qualche mese è guidata da Chiné Giuseppe.

Inchiesta FIGC Napoli
Giuseppe Chiné

Poca roba considerato che lo scampato pericolo della sconfitta a tavolino e del punto di penalizzazione. Non c’è ancora una tempistica precisa sulla chiusura dell’indagine della Procura federale, ma possiamo dire che l’impressione è che una volta ricevuta la comunicazione, il Napoli possa decidere di evitare il dibattimento (pur essendo il club assolutamente convinto di aver rispettato il protocollo sia nei giorni in cui è emersa la positività di Zielinski ed Elmas che in quelle precedenti) accettando il patteggiamento che riduce l’ammenda del cinquanta per cento.

In conclusione, De Laurentiis ed il Napoli anche venisse riconosciuta una qualsivoglia violazione del protocollo, sarebbero sanzionati con non più di trentamila euro di ammenda“.

Così commenta anche La Gazzetta dello Sport, a riguardo:

Si tratta, infatti, di un fascicolo parallelo ancora aperto presso la procura della Federcalcio. Che deve ancora decidere se deferire il Napoli o archiviare la sua posizione. Su questo fronte, insomma, non è stata scritta ancora la parola fine. Dunque, in teoria il Collegio di garanzia potrebbe tornare ancora a occuparsi della partita fantasma, anzi delle puntate precedenti la storia”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Napoli Calcio CLICCA QUI