Fabrizio Corona: “Credevo che i calciatori fossero divinità, invece sono un branco di subumani. Cristiano Ronaldo puzza di sfiga”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Fabrizio Corona, uno dei più grandi paparazzi di tutti i tempi, ha da poco fatto uscire nelle librerie il suo nuovo libro, “Come ho inventato l’Italia“. Ha stirato fuori parole al vetriolo contro molti personaggi famosi, tra cui Cristiano Ronaldo, attaccante portoghese della Juventus:

“Da piccolo tiravo calci al pallone per le vie di Catania con la maglia dell’Inter sulla pelle nuda e credevo che i calciatori fossero delle specie di divinità. Quando li ho conosciuti ho capito subito che erano un branco di subumani. Da adolescente avevo creduto nei divi dello spettacolo, nella loro grandezza sovrumana. Quando li ho conosciuti li ho ridimensionati: erano dei microbi. Oggi vedo Cristiano Ronaldo su Instagram e sento puzza di sfiga“.

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI