SKY, Marchetti: “Emerson Palmieri è un obiettivo. Milik per un giocatore dell’Inter? Ecco la verità…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Luca Marchetti, giornalista di Sky Sport, ha rilasciato delle dichiarazioni a Radio Marte. Si è parlato di Napoli-Milan, di Osimhen e di mercato, con un occhio teso ad Arek Milik, che a gennaio potrebbe finalmente separarsi dal Napoli:

Napoli-Milan partita Scudetto? Molto presto per dirlo, ma pochi si sarebbero immaginati le due squadre così in alto e con queste ambizioni. Il Napoli ha le possibilità per giocarsi il campionato, il Milan non me l’aspettavo così in alto. La stagione è molto particolare, tra il COVID-19 e la mancanza di pubblico. Poi con tutti questi impegni ogni infortunio vale doppio. Oggi nessuno poteva partire più avanti degli altri, magari Juventus e Inter avrebbero potuto fare qualcosa in più, però anche queste squadre hanno difficoltà”.

Osimhen sarà della partita? Non conviene sperare troppo perché l’infortunio c’è, però se ha fatto terapie e lavoro induce a tenere la porta aperta per la gara contro il Milan”.

Nazionale che non viene mai a Napoli? C’è stata una lontananza e mi pare evidente, sicuramente potrà influire anche il fatto che il San Paolo non sia uno stadio moderno. Spero che ci sia un’accelerazione sul discorso stadi. VAR? Sarebbe bello ci fosse più trasparenza, se ogni tanto l’arbitro potesse parlare io credo che buona parte delle polemiche potrebbero sopirsi”.

Emerson Palmieri? Certamente è un obiettivo del Napoli, vorrebbe giocare con più continuità e tornare in Italia. Al di là dei costi c’è un problema anche di spazio: non c’è lo spazio fisico per ospitarlo in rosa, avendo già vari terzini. Come detto già in diverse occasioni, bisogna considerare che il momento economico è decisamente infelice per dei grandi acquisti, il che vuol dire anche che è difficile piazzare altrove i propri esuberi”.

Kalidou Kouliblay può lasciare il Napoli per andare al Liverpool nella prossima sessione di trattative? Assicurerei i tifosi per due motivi: chi lo voleva ha avuto quattro mesi di tempo, nello scorso mercato, eppure non sono arrivate offerte da far tremare la scrivania di Aurelio De Laurentiis. Né ce ne sono ora. Prevedo un mercato ancora più povero di luglio, a gennaio: ci si limiterà a movimenti necessari. Jurgen Klopp ha detto di voler aspettare il recupero di Virgil van Dijk, quindi credo che il Liverpool non farà grossi movimenti. Ci auguriamo che l’olandese si ristabilisca in fretta“.

Milik all’Inter in uno scambio con Matias Vecino? A noi non risulta, e il Napoli è a posto così in mediana dopo aver preso Tiemouè Bakayoko nella scorsa sessione di trattative. Arek può dunque andare all’Everton? Il polacco è deve decidere cosa voglia fare. Non ritengo sia possibile che qualcuno non sia interessato a lui. Se ha già un accordo per giugno con altre squadre, però, il Napoli dovrà accettarlo per forza di cose”.

“Ricorderete cosa è successo con Christian Eriksen? La situazione è simile: l’ex Tottenham era vicino alla scadenza di contratto e l’Inter ha cercato di anticipare la concorrenza di chi lo voleva a parametro zero. Come ci è riuscita? Con un progetto e con i soldi giusti per accontentare tutti. Molte società stanno cercando di capire se possano giocare d’anticipo, ma oggi gli scambi sono le cose più semplici da proporre. In definitiva, tutto dipende da lui: se Milik, ad esempio, vuole andare al Manchester City o alla Juventus perché ha già un accordo, allora non c’è Karim Benzema che tenga. Insomma, può anche arrivare il Real Madrid che ti propone chissà quale scambio, ma se Milik ha già un accordo per l’estate e rifiuta, non è colpa del Napoli”.

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI