shinystat spazio napoli calcio news Gattuso a Dazn: "Non dobbiamo mollare mai nulla, neanche nel finale. Osimhen? Si è costruito da solo, l'atteggiamento che ha è tanta roba"

Gattuso a Dazn: “Non dobbiamo mollare mai nulla, neanche nel finale. Osimhen? Si è costruito da solo, l’atteggiamento che ha è tanta roba”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Ai microfoni di Dazn, dopo la vittoria contro il Parma, è intervenuto Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli:

“Non bisogna stare dietro ai numeri, ma ai principi di gioco. Sappiamo che Osimhen è un valore aggiunto, ma dobbiamo migliorare sulle seconde palle, dobbiamo correre, bisogna mettere la squadra in protezione, con i principi giusti, ma sapevamo che negli ultimi 30-35 minuti poteva fare la differenza. Giocare con Fabian e Zielinski due centrocampisti, 3-4 giocatori davanti… A me piace la qualità, ma devo dare anche equilibrio alla squadra e oggi penso che gli ultimi 30-35 minuti abbiamo fatto correre molto le loro mezzali.

Gli ultimi 6-7 minuti abbiamo mollato, quando abbiamo visto il quarto uomo dare il recupero, il primo Manolas ha iniziato a camminare, concessi dei falli laterali, abbiamo concesso 3 angoli, la squadra deve vedere questi particolari, non deve regalare nulla, sono anni che gioca un grande calcio, ma poi riapriva partite che erano chiuse.

Obiettivi? Voglio vedere una squadra ben organizzata, una squadra che sa quello che vuole fare, una squadra che deve mettersi a disposizione di ognuno. Guardare partita dopo partita. Dobbiamo tornare dove negli ultimi 10 anni siamo stati, dobbiamo tornare nei primi 4 posti. Calciomercato? Stiamo giocando un calcio anomalo, ci sono pochi soldi e dobbiamo farcene una ragione, noi allenatori e giocatori. Lavorare con grande impegno.

Osimhen? Un ragazzo che secondo me, in questi 25 giorni che ci lavoro, è uno che non si dimentica dove è partito, i sacrifici che ha fatto, è un ragazzo che ha perso mamma e papà a età giovane, si è costruito da solo. Un ragazzo giovane con la testa di un quarantenne, spero che non commetta errori, ma l’atteggiamento che ha usato da quando è arrivato, è tanta roba.

Già il fatto che la difesa diventa da 4 a 3, già questo se voglio giocare di reparto è già tanto, dobbiamo cambiare delle cose.

Fabian? Io penso che quando si muove sulla linea senza possesso è uno dei migliori, deve migliorare nel coprire il campo, quando andare, quando non andare. È stato in nazionale, deve recuperare brillantezza”.

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI

Preferenze privacy