shinystat spazio napoli calcio news Gattuso in conferenza: "Rigore? A me non va giù. Ancora devo capire perché non si utilizza il VAR"

Gattuso in conferenza: “Rigore? A me non va giù. Ancora devo capire perché non si utilizza il VAR”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Gennaro Gattuso ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza nel post partita di Napoli-Milan. Di seguito quanto evidenziato:

“L’emozione di sfidare il Milan?
Tanta emozione. Ricordi da giocatore, due anni intensi da allenatore e sapete che da bambino ho sempre tifato per il Milan. Dopo il fischio d’inizio, però, volevo difendere il Napoli e vincere la partita.

Abbiamo creato tanto, sbagliando tantissime occasioni. Il rigore è da rivedere. Loro hanno fatto due tiri ed hanno segnato due volte. Stiamo dando poche opportunità agli avversari, ma stiamo prendendo troppi gol nell’ultimo periodo.

Sui rigori.
In questo momento la cosa più complessa da decifrare è la questione della posizione delle mani. Se incontri giocatori tecnici, fanno sempre sbattere sulle mani la palla, allora capisci che bisogna fare chiarezza. Le mani fanno parte del gioco del calcio.

Vi siete detti qualcosa con Maldini?
La famiglia Maldini ha scritto la storia del calcio Milan. Può solo far bene.

Futuro lungo con il Napoli?
Spero di stare a lungo in questa società, scrivere pagine importanti per questa città e per questa gente.

Contro il Barcellona?
Ci vuole tempo, giocheremo l’8 agosto contro di loro. Dobbiamo riuscire ad arrivarci nel migliore nei modi. Non è facile giocare ogni tre giorni con queste temperature, fai fatica a preparare le partite.

Rammarico?
Oggi dobbiamo essere arrabbiati, ma contenti. Il Milan dopo il Covid ha messo in difficoltà tutti, con noi ha fatto fatica. Il rammarico è grande, ma l’importante era fare la prestazione. Potevamo chiuderla prima, ma a me non va giù quel rigore. Rivedendolo, ancora devo capire perché non si vada a rivedere”.

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI

Preferenze privacy