Napoli-Inter, curiosità da Coronavirus: se il pallone va nel fossato, va sanificato prima di tornare in campo

Sabato sera ci sarà, allo stadio San Paolo, la gara Napoli-Inter, ritorno della semifinale di Coppa Italia. Gli azzurri, forti del vantaggio dell’andata, possono anche pareggiare, ma occhio a fare conti in questo periodo, dopo uno stop di tre mesi.

Si ritorna a giocare nonostante alcune restrizioni. Le società devono seguire le linee guida della Figc per quanto riguarda il Coronavirus.

Il Corriere dello Sport, nell’edizione odierna, scrive una curiosità: il Napoli dovrà fare la rifinitura nell’impianto di Fuorigrotta venerdì, stile trasferta da Champions League e i 300 autorizzati ad entrare saranno tutti tracciati.

LEGGI ANCHE:   Brekalo-Napoli, non è ancora finita: frenata con la Fiorentina, nuova strategia di Giuntoli!

Ma quello che fa incuriosire di più è sicuramente le direttive sui palloni: questi vanno sanificati, ma se durante la gara uno di questi va a finire nel fossato, prima di tornare in campo per essere usato, va di nuovo sanificato.

Home » News Calcio Napoli » Napoli-Inter, curiosità da Coronavirus: se il pallone va nel fossato, va sanificato prima di tornare in campo