shinystat spazio napoli calcio news Osimhen, il manager: "Napoli può essere la destinazione giusta, ha un progetto interessante. La trattativa è viva!"

Osimhen, il manager: “Napoli può essere la destinazione giusta, ha un progetto interessante. La trattativa è viva!”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter
osimhen napoli

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Osita Okolo, cognato e membro dell’entourage di Victor Osimhen (Collabora con Jean Gerard Benoit, agente del nigeriano)

“Osimhen già in accordo con il Napoli? Ci sono state molto speculazioni mediatiche. Qualcuno ha già detto che c’è un accordo ma questo non è vero. A causa del COVID-19 è rientrato in Nigeria, ha dovuto fare la quarantena e subito dopo la quarantena ha perso il papà, non c’era nemmeno il tempo materiale, non era il momento di prendere decisioni. Ci sono stati incontri e videoconferenze ma per ora Osimhen non ha accordi fatti e finiti né con il Napoli né con altri club”.

“Preferirebbe un approdo in Premier League? Non è assolutamente vero! Non so perché si dicano tutte queste cose in giro. Napoli è una città fantastica e il Napoli è una squadra molto forte, è un grande club e io sono felicissimo quando sento che Victor viene accostato al Napoli, per ora non c’è ancora un accordo ma lui non ha preclusioni, l’importante è che lui riesca a giocare e divertirsi. Gli fa piacere sentire del Napoli come potenziale sua prossima squadra”.

In passato è accaduto di avere delle promesse, garanzie sul minutaggio e di essere protagonisti e poi così non è stato. Vogliamo promesse concrete su utilizzo e minutaggio, abbiamo imparato la lezione dopo quello che è successo al Wolfsburg e non vogliamo che la storia si ripeta. Da ciò che so, il Napoli questa promessa di continuità gliel’ha data e questo ovviamente è un punto importante perché non vogliamo ripetere le brutte esperienze del passato. I tifosi del Napoli sono fantastici, lo stadio è bello. Non si può che parlare bene di Napoli e della sua squadra. L’unico problema in Italia, secondo me, è il troppo razzismo. Siamo rimasti molto toccati da episodi capitati negli stadi, scene che non fa piacere vedere. So che accade in tutta Europa ma in Italia accade un po’ più spesso rispetto ad altre parti. Questi ragazzi vengono a divertirsi e a lavorare, ed è inaccettabile che vengano esposti a questo. Mi chiedo: cosa fa la Serie A per combattere questo problema? Credo che i dirigenti dovrebbero prenderlo molto più sul serio”.

I tifosi del Napoli con le maschere per Koulibaly? Ho visto quel video, molto bello, ma anche se Napoli non è razzista ci sono pure i tifosi delle squadre avversarie, se ogni volta che vai in uno stadio diverso c’è comunque questo problema… ma ripeto, questa è una mia opinione, Victor deciderà lui per il suo futuro”.

Io penso che quello del Napoli sia un progetto estremamente interessante, la trattativa è viva, a volte mi chiedo come mai il Napoli nelle persone del suo presidente, direttore e allenatore si sia tanto innamorato di Victor. Come mai proprio lui? I giornalisti me lo spiegano, ma vorrei capirlo dai diretti interessati”.

“Napoli può essere la destinazione giusta, ma la decisione deve prenderla Victor”.

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI

Preferenze privacy