Home » News Calcio Napoli » CdS - Nei campionati in cui si finirà oltre il 30 giugno la FIFA non ha parlato di compensi extra

CdS – Nei campionati in cui si finirà oltre il 30 giugno la FIFA non ha parlato di compensi extra

All’interno dell’edizione odierna del Corriere dello Sport, figura il nuovo documento dell’ECA a proposito del nodo legato ai contratti vincolanti per giocatori e club.

Il documento trasmesso dall’Associazione dei Club Europei, comunica che tutti i contratti saranno allungati per arrivare alla conclusione della stagione preservano, dunque, l’integrità della competizione e la stabilità delle formazioni.

Dopo l’ufficialità della FIFA, di pochi giorni fa, sulla questione legata ai contratti in scadenza (clicca qui per leggere l’articolo) ora arriva anche il comunicato dell’ECA per quanto riguarda i compensi.

Di seguito, ecco quanto evidenziato dalla nostra redazione:
La FIFA raccomanda che, nei campionati in cui si finirà oltre il 30 giugno, i giocatori estendano il loro contratto fino al termine della stagione per preservare l’integrità delle competizioni e la stabilità delle formazioni”.

“La FIFA non ha parlato di compensi extra dovuti ai giocatori che giocheranno più di quanto pattuito. Chi è in scadenza al 30 giugno e non ha sottoscritto altrove un nuovo accordo chiederà soldi in più oppure non accetterà un taglio del salario?”.

Il comunicato si estende poi anche alle questioni legate al calciomercato, il quale non cambierà la durata massima di 16 settimane.
L’Eca ritiene che sia necessaria la flessibilità delle date e della durata della prossima sessione: ogni Lega adatterà le date al proprio campionato, ma soprattutto i club dovranno avere l’opportunità di ricorrere al mercato non solo per completare le loro squadre, ma, ancora più importante, per ricavare soldi dalle operazioni che concluderanno”.

Nel frattempo il Napoli, per quanto riguarda il nodo contratti in scadenza, resta vigile data la situazione riguardante i due tesserati: José Callejon e Dries Mertens.