shinystat spazio napoli calcio news Torino, Cairo: "Verdi? Le squadre prima devono acquistare e poi possono cedere"

Torino, Cairo: “Verdi? Le squadre prima devono acquistare e poi possono cedere”


Il presidente del Torino glissa su un possibile arrivo di Verdi

CALCIOMERCATO NAPOLI – Il presidente del Torino Urbano Cairo, al termine della gara di Europa League dei granata contro lo Shakhytor ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di “Torinogranata.it“. Ecco quanto evidenziato dalla nostra redazione:

“La ciliegina la piazziamo se troviamo la ciliegina vera che piace al mister, che è fattibile, che è giusto prendere et cetera, et cetera. Sono ben lieto di farlo. Il fatto di fare delle operazioni che ci sono utili mi fa sempre piacere, però, si tratta di capire se …”.

Verdi? A me non piace parlare di giocatori di altri perché è veramente indelicato e quando l’hanno fatto in relazione ai miei giocatori mi ha dato molto fastidio, quindi, non voglio parlare di giocatori altrui. Dico che in generale alle volte può succedere che un giocatore non si riesce a prenderlo perché l’altra società non ha fatto le cose che doveva fare e prima di liberare un giocatore deve prendere altri giocatori”.

Lozano blocca Verdi? “Non lo so, lei continua a parlare di Verdi, ma io stavo facendo un discorso generale. Noi oggi abbiamo una squadra che è stata confermata in tutti i suoi elementi aggiungendo Lyanco che al momento è infortunato, ma che ci sarà e Bonifazi che ha giocato facendo una bella partita e ha anche segnato e dei giovani come Milico che a Debrecen ha fatto gol piuttosto che Rauti. che piace molto al mister, e Singo che è un giovane che promette bene”.

Abbiamo la stessa rosa dell’anno scorso che considerando il girone di ritorno ha conquistato punti che l’hanno collocata al quarto posto a un punto da Juventus e Milan e un po’ più distaccata dall’Atalanta. Lo Zaza di quest’anno avendo fatto il ritiro con il mister è in questa bellissima forma. E’ apprezzato dal mister anche per l’accettare di stare in panchina, per aver fatto un ritiro allo spasimo, per il dimostrare di avere una grandissima voglia e per avere una grandissima intesa anche con Belotti. Oggi abbiamo Zaza che c’era già l’anno scorso, ma che, secondo me, è un giocatore nuovo“.

Per seguire tutte le news sul calcio Napoli clicca QUI