shinystat spazio napoli calcio news Ag. Verdi: "Smentisco accordi con altre squadre! Chiediamo di poter giocare di più, magari al Napoli. Cutrone? Piaceva agli azzurri"

Ag. Verdi: “Smentisco accordi con altre squadre! Chiediamo di poter giocare di più, magari al Napoli. Cutrone? Piaceva agli azzurri”


L’agente di Verdi e Cutrone parla di calciomercato e del Napoli

L’agente FIFA Donato Orgnoni, procuratore di Simone Verdi e Patrick Cutrone, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli. Ecco quanto evidenziato dalla nostra redazione:

VERDI PROCURATORE

L’amichevole di questa notte? Solo la pronuncia Barcellona può far effetto, ma credo che il Napoli possa giocare due ottime partite, divertendosi anche. Simone sta vivendo queste partite e questa fase di precampionato. È sereno ed è tranquillo, sta facendo bene, sentiamo la fiducia dell’allenatore. Credo possa fare anche di più. Siamo tranquilli dal punto di vita del mercato.

VERDI CESSIONE NAPOLI

Leggo dai giornali che noi avremmo già trovato accordi con altre società, cosa che smentisco. Abbiamo solo parlato con il Napoli chiedendo di trovare più spazio, cosa che potrebbe accadere anche in azzurro. Con il Napoli faremo le dovute valutazioni per il futuro di Verdi, ma anche per la stessa società.

VERDI TORINO

Il Torino? Potrebbe essere una soluzione. Però ribadisco che l’intenzione è quella di giocarcela. Qualora si dovesse restare a Napoli faremmo lo stesso, il Torino è certamente una delle soluzioni. Chiarisco che però l’intenzione non è andare via da Napoli, ma solo giocarcela. Simone ha dimostrato in altre occasioni di essere un grande giocatore, vorremmo solo avere continuità.

CUTRONE Wolverhampton

Il trasferimento di Cutrone in Premier League? È stata fatta una scelta legata all’aspetto gioco. Patrick ha 21 anni e quindi ha bisogno di crescere. È stata una scelta fatta con serenità, il Wolverhampton già lo voleva lo scorso anno, parliamo di una società che credo possa essere tra le sorprese della prossima annata.

CUTRONE NAPOLI

C’erano tanti estimatori, tra cui il Napoli. Il Napoli è però già una società top, noi avevamo bisogno di una squadra che potesse garantirgli di giocare con continuità. Una big forse non avrebbe permesso ciò. Il costo? Eterno problema o pensiero. Con quell’importo (23 milioni di euro bonus compresi, ndr) secondo me è stato sottovalutato, ma solo il tempo ci dirà se l’affare l’ha fatto il Milan o il Wolverhampton, anche se penso di sapere già la risposta”.

Per seguire tutte le news sul mondo Napoli CLICCA QUI