shinystat spazio napoli calcio news Bel gesto di Mats Hummels: sequestrano il pallone a un bimbo, il difensore del Dortmund gliene regala quattro

Bel gesto di Mats Hummels: sequestrano il pallone a un bimbo, il difensore del Dortmund gliene regala quattro


Storie di cuore e di grande generosità

Quello che è successo a un bambino di soli 13 anni è a dir poco emozionante. Il protagonista di questa storia è il difensore del Borussia Dortmund Mats Hummels.

Il bambino aveva appena ricevuto per il suo compleanno un pallone da calcio dal padre. Per questioni di sicurezza però, il pallone viene sequestrato al bambino prima di imbarcarsi per il volo diretto da Monaco a Dortmund.

Justus, questo il nome del bambino, comincia a piangere vistosamente, ma da poco avrebbe fatto un incontro inaspettato.ebbe stata ancora più grande.

Sullo stesso aereo infatti si trovava infatti Mats Hummels, il neo difensore del Borussia Dortmung. Dopo aver assistito alla scena, si è fatto dare l’indirizzo del bambino. Qualche minuto dopo l’atterraggio il difensore si è presentato presso l’abitazione del bambino con quattro palloni autografati. Per il piccolo Justus è stato un momento di grande gioia. Hummels ha reso il compleanno del piccolo assolutamente indimenticabile.

A quanto pare i giocatori della Bundesliga non sono nuovi ad azioni di grande generosità. Nel 2013 infatti un bambino ebbe il campito di intervistare un adulto per il giornalino della scuola e lui scelse Patrick Hermann. Il centrocampista tedesco si fece dare il numero di telefono dei genitori e li contattò per condere un intervista al giovane tifoso.

Anche in Italia abbiamo la fortuna di assistere a gesti di grande generosità. Qualche mese fa Antonio Candreva decise di aiutare la famiglia di una piccola tifosa perché non avevano la possibilità di pagare la retta scolastica.

Il centrocampista azzurro Piotr Zielinski, molto attivo nel sociale, ha fondato Piotrus Pan, una casa famiglia che aiuta i bambini coinvolti in situazioni familiari problematiche.

Non mancano gesti di generosità anche da parte di Cristiano Ronaldo. La stella bianconera mise all’asta la scarpa d’oro vinta nel 2011 per favorire la costruzione di una scuola a Gaza.

Tutte queste storie hanno un comune denominatore: la generosità di calciatori che diventano uomini fuori dal campo e aiutano bambini meno fortunati.