shinystat spazio napoli calcio news Younes tra i protagonisti a Dimaro: l'arma bianca che può e vuole diventare un titolare

Younes tra i protagonisti a Dimaro: l’arma bianca che può e vuole diventare un titolare


Younes può diventare titolare

È uno dei più acclamati, in questi primi 5 giorni di ritiro. In Val di Sole Amin Younes fa parte del manipolo dei “quasi titolari”, in una rosa rimaneggiata e a ranghi ridotta. Lui fa da chioccia ai più giovani, intanto mette carburante. Ha voglia di fare, a volte strafare.

Ma la volontà di ritagliarsi un angolo più importante in questo Napoli c’è, si tocca con mano. Come la volontà del Napoli di puntare, di contro, su di lui. Non è in vendita, non ha un etichetta addosso, come i tanti esuberi che si allenano a Dimaro con la valigia già pronta. Amin Younes, escludendo colpi di scena, sarà ancora un calciatore del Napoli. Pronto ad elevare il suo status. Finora si è riscaldato, in una stagione di transizione in cui l’importante era solo rimettersi in sesto.

Ora è diverso. A Dimaro è in palla. Corre, dribbla, inventa, segna in partitella. Nulla di indicativo, ma una figura che fa sognare. Se ne sono accorti anche i tifosi sugli spalti, che lo incoraggiano e notano i suoi miglioramenti.

L’anno prossimo si aggregherà giocoforza al gruppone delle prime scelte. Le qualità abbondano e sono emerse in un frangente: Frosinone-Napoli. Goal e giocate di primissima qualità. Da spalmare, ora, su un arco di 30 partite se non di più.

Glielo deve il Napoli, lo deve – lui – al Napoli, che l’ha aspettato dopo i tormenti personali e l’infortunio. In campo, largo a sinistra. Un alter ego di Insigne, pronto a competere con lui per il posto da titolare.

Nelle idee e nelle speranze di Ancelotti, una risorsa all’arma bianca. Da lanciare in campo per spezzare le reni alle difese avversarie. La speranza è quella di essere ripagati con prestazioni d’alto livello. Per poi diventare, inevitabilmente, un titolare.

Vittorio Perrone
Inviato a Dimaro