shinystat spazio napoli calcio news Quagliarella: "Era passato un po' di tempo, non sento i 36 anni. Ringrazio Jorginho, mi ha detto lui di calciare"

Quagliarella: “Era passato un po’ di tempo, non sento i 36 anni. Ringrazio Jorginho, mi ha detto lui di calciare”


Quagliarella non nasconde l’emozione per il ritorno al nazionale e la doppietta personale

Al termine della partita vinta dall’Italia 6 a 0 contro il Liechtenstein, Fabio Quagliarella ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni della Rai.

Ecco quanto raccolto dalla nostra redazione:

“È una bellissima serata, anzi stupenda. Ho fatto due gol e devo ringraziare soprattutto i compagni, dopo i due gol mi hanno incitato a fare anche il terzo. Non è arrivato il terzo ma li ringrazio perché volevano che io segnassi ancora. Grazie anche al pubblico che mi ha incitato e acclamato per tutta la partita. È passato un po’ di tempo dall’ultima volta che ho giocato in nazionale, a 36 anni fa molto piacere indossare di nuovo questa maglia.

Non me li sento questi anni, sto bene fisicamente e sono sereno. Mi alleno con continuità, è questa la cosa fondamentale. Grazie alla Samp che mi mette nelle condizioni di fare bene. Grazie anche al Ct Mancini che mi ha dato questa opportunità. Il gesto di Jorginho? Grazie a lui e anche a Bonucci, sono loro i rigoristi. Quando c’è stato il primo rigore sono loro che mi hanno detto di calciare, ed è successo anche in occasione del secondo. Siamo primi nel girone questa è la cosa più importante, questo è il passo che dobbiamo tenere, la squadra è giovane e forte”