shinystat spazio napoli calcio news De Laurentiis sicuro: "Se avessi il fatturato di certe squadre vincerei ogni anno"

De Laurentiis sicuro: “Se avessi il fatturato di certe squadre vincerei ogni anno”


Il presidente De Laurentiis parla di Ancelotti, vuole che resti a vita nel Napoli

DE LAURENTIIS ANCELOTTI/ Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, è ad Amsterdam per partecipare ad una riunione dell’Eca. L’occasione è stata utile anche per parlare del Napoli e di Ancelotti ai microfoni di Sky Sport:

“IL GAP CON LA JUVENTUS?”

“Un problema di fatturato, se io fatturassi come qualche squadra tedesca o spagnola forse vincerei tutti gli anni il campionato. Non c’è dubbio che Ronaldo faccia la differenza, ma se tu cambi allenatore, e lui deve valutare bene il reale valore dei giocatori a disposizione, tu qualche partita la perdi. E tra Ronaldo e qualche partita persa ci sono punti di differenza. Il tifoso è tifoso, ma non ragiona, perchè ha ragione lui a seguire i colori della propria squadra, a voler vincere senza pietà contro chiunque, in particolare con la Juve, Prima o poi ci riusciremo, c’è da capire quando prima e quando poi”.

“ANCELOTTI A NAPOLI A VITA”

“Ho preso un allenatore che vuole restare al Napoli. Ama la città, gli piace il centro sportivo. Lui vuole restare per più di 8 anni? Io lo voglio a vita, un po’ come sulla linea di Ferguson. Per me un allenatore è fondamentale, deve essere il punto di riferimento della società. La rappresenta in toto, perché al di là della conduzione societaria c’è anche la conduzione sportiva che è fondamentale, perché è centrale in ogni società di calcio”.

“SITUAZIONE STADIO?”

“Io intanto andrò a firmare una convenzione di 10 anni, verificando poi con il comune se sia possibile fare investimenti economici e provare a modificare questa convenzione in qualcos’altro. Vediamo”.

“ANCELOTTI PREFERISCE IL RITORNO IN CASA, IO NO”

Sfida con l’Arsenal? Sarebbe stato molto più facile se avessimo preso squadre più semplici, come successo a qualche nostra avversaria. Penso che Ancelotti sappia gestire al meglio queste occasioni. Lui preferisce forse giocare il ritorno in casa, io invece per scaramanzia avrei preferito il contrario. Devo dire che l’Arsenal è molto competitiva, ha un ottimo allenatore ma credo che il nostro sia migliore, e che questa sosta delle nazionali sia stata utile per staccare la spina, al rientro sono sicuro saremo concentratissimi”.