shinystat spazio napoli calcio news De Zerbi in conferenza: "Grandissima partita dei miei ragazzi, fermata una delle squadre più forti degli ultimi anni"

De Zerbi in conferenza: “Grandissima partita dei miei ragazzi, fermata una delle squadre più forti degli ultimi anni”


La conferenza stampa di Roberto De Zerbi.

Roberto De Zerbi ha parlato in conferenza stampa alla fine della partita pareggiata in casa contro il Napoli di Ancelotti. Ecco le parole dell’allenatore neroverde:

“Abbiamo disputato una grande partita, quest’anno non è la prima volta che disputiamo un grande match ma alla fine non portiamo a casa la posta più alta. Sono molto contento anche perché abbiamo fermato una delle squadre più belle degli ultimi anni in Serie A”

Berardi sta benissimo, in allenamento ha mostrato una forma invidiabile, mi auguro continui così. Come Berardi anche Babacar è in condizione”

“Salvezza? Non siamo affatto salvi, ma anche se avessimo raggiunto la quota salvezza non scenderemo mai in campo senza voglia di vincere. In campo entriamo sempre per migliorarci, per far punti e per divertirci”

Boga? Ha disputato una grande partita, ma oggi non trovo uno dei nostri che ha disputato una partita insufficiente. Dispiace per Magnanelli, per me è stato il migliore in campo, l’infortunio l’ha condizionato nel finale”

“Il Napoli ha una forza nel palleggio e nell’attacco alla profondità di un certo livello. Credo che il nostro atteggiamento sia stato ottimo, l’unica nota negativa è quella di aver perso qualche palla di troppo, per il resto partita perfetta”

“Nel primo tempo abbiamo rischiato qualcosa, ma vi ricordo che affrontavamo calciatori di livello internazionale. Durante tutta la partita ci siamo abbassati poche volte, e le rare occasioni in cui è successo non abbiamo rischiato quasi nulla. Napoli demotivato? Io penso alla mia squadra, ho visto una grande prestazione e questo mi basta”

“Dispiace aver subito gol in quel modo, Magnanelli si è fatto male e ha sicuramente contribuito a far segnare il Napoli. C’è da dire però che Insigne in un secondo riesce a mettere il pallone all’incrocio dei pali”.