shinystat spazio napoli calcio news Ancelotti: "Buon risultato ma ci sono ancora 90 minuti da giocare, abbiamo preso dei rischi evitabili. PSG? Fossi stato il loro allenatore mi sarei buttato da un ponte"

Ancelotti: “Buon risultato ma ci sono ancora 90 minuti da giocare, abbiamo preso dei rischi evitabili. PSG? Fossi stato il loro allenatore mi sarei buttato da un ponte”


Carlo Ancelotti ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky nel post partita di Napoli Salisburgo.

Ecco quanto raccolto dalla nostra redazione:

Oggi abbiamo ottenuto un buon risultato ma ci sono ancora 90 minuti da giocare, non ci facciamo i calcoli, se li facciamo adesso si rischia grosso. Alcune cose oggi le abbiamo fatte bene, altre decisamente meno.

Insigne? L’ho fatto riposare. Lorenzo ha giocato 90 minuti contro la Juventus a differenza di Milik che invece ho dovuto sostituirlo dopo l’espulsione di Meret.

Koulibaly? Il fallo in uscita poteva evitarlo. Non mi preoccupa che non ci saranno Maksimovic e Koulibaly per la prossima sfida, al loro posto ci saranno altri difensori altrettanto affidabili.

Abbiamo preso dei rischi oggi che si ptoevano evitare, due palle filtranti nel finale dove Meret è stato molto bravo, abbiamo preso un contropiede su una palla in uscita, sul tre a zero bisogna gestire meglio certe situazioni. Quando siamo ben posizionati siamo impenetrabili, invece a volte sembra che manchi l’energia per mantenere intatto il risultato.

Il calcio è qualità ma è anche sacrificio, attenzione, applicazione e furbizia. Queste sono tutte componenti che dobbiamo migliorare. L’ultima trasferta a Parma abbiamo vinto quattro a zero, a differenza della parita contro la Fiorentina e il Milan dove non siamo risuciti a trovare la via del gol. Dobbiamo sicuramente migliorare anche i risultati in trasferta.

Luperto? È molto vigile, attento, applicato. È un giocatore affidabile anche se ha giocato molto poco. Ha recuperato anche Chiriches fortunatamente, quindi abbiamo la coppia centrale per la partita di ritorno.

Rammarico per non aver superato il girone di Champions? Forse avrei cercato il primo ponte e mi sarei buttato giù se fossi stato l’allenatore del Psg (ride il mister), considerando la sconfitta di ieri.”