shinystat spazio napoli calcio news Il vice-presidente della Federazione Polacca sicuro: "Milik diverso da Piatek, ma più completo "

Il vice-presidente della Federazione Polacca sicuro: “Milik diverso da Piatek, ma più completo “


Marek Kozminski, ex terzino del Brescia e attuale vice presidente della Federazione polacca, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Marte.

Ecco quanto raccolto dalla nostra redazione:

“In Italia ci sono molti giocatori polacchi che stanno facendo molto bene. Sono anche tutti giovani, il che è solo un bene per la loro crescita personale. Sono tutti andati via dalla Polonia quando erano giovanissimi, e sono maturati calcisticamente lontano dalle loro città natali. È un piacere vederli ammirare nei loro club di appartenenza, le loro giocate ci danno speranza per il futuro della nostra nazionale.

La Nazionale Polacca è abitutata a giocare con due attaccanti, è molto difficile immaginare un tridente. Quello che ci conforta è che adesso c’è abbondanza in attacco. Piatek fa molti gol, la nostra stella resta Lewandoski e poi c’è Milik che ha ritrovato la via del gol. Piatek e Milik sono due giocatori che sembrano simili ma in realtà sono diversi sotto certi aspetti. Piatek è un centravanti puro, Milik può svariare anche in altre zone d’attacco, sotto quest’aspetto credo l’attaccante del Napoli sia più completo.

Zielinski? È un giocatore straordinario, ma deve ancora migliorare sotto certi aspetti. Ha avuto dei momenti di calo nel corso della stagione anche se adesso è in un buon momento di forma. Deve crescere in personalità e sicuramente Ancelotti saprà aiutarlo in questo. Piotr mi ricorda un pò Pirlo per i suoi movimenti in campo, hanno avuto praticamente gli stessi problemi di inserimento. Zielinski ha le carte in regola per diventare uno dei migliori 5 centrocampisti al mondo.

Boniek ha sempre sostenuto Milik ma il suo giocatore preferito resta Zielinski perché secondo lui è il giocatore che può fare la differenza in mezzo al campo.

Milik ha fatto dei gol importanti in nazionale, non dimentichiamo la vittoria contro la Germania grazie alle sue reti. Non è il giocatore che da solo può farti vincere la partita, ma se il Napoli continua a giocare ad alti livelli di sicuro può dare il suo contributo.”