shinystat spazio napoli calcio news Il Mattino - Quanti dubbi sul futuro di Ospina: il Napoli ha una strategia ben precisa

Il Mattino – Quanti dubbi sul futuro di Ospina: il Napoli ha una strategia ben precisa


Ospina potrebbe non essere riscattato dal Napoli al termine della stagione

David Ospina potrebbe lasciare Napoli al termine della stagione. Dalle sue parole di ieri rilasciate a Blu Radio è filtrato pessimismo riguardo il riscatto da parte degli azzurri. Ecco quanto riporta in merito l’edizione odierna de Il Mattino:

“C’ è una preoccupazione negli ambienti della federcalcio colombiana: Ospina è l’ unico portiere di spessore internazionale che la nazionale può vantare, sono troppi anni che non trova una sua regolarità, questo potrebbe pesare pesantemente anche sulle sue performance con la Seleccion. Ospina immaginava di aver trovato una dimensione di co-titolare, era pronto a giocarsi il posto con Meret. Adesso, tra il portiere e il suo entourage serpeggia un certo pessimismo sulla possibilità di rinnovare il rapporto con il Napoli. E ha un peso specifico rilevante anche la presenza della scorsa settimana di Salvatore (detto Sal) Bibbo, allenatore dei portieri dell’ Arsenal, di chiarissime origini italiane, a Castel Volturno: al preparatore è stato affidato il compito di parlare con Ospina e valutare il percorso in prestito che l’ estremo difensore sta compiendo alle dipendenze di Ancelotti.

 Il club londinese ha sondato anche l’ umore del Napoli. De Laurentiis può riscattare Ospina per una cifra che si aggira attorno ai 4 milioni. Il riscatto avviene, in modo automatico, alla venticinquesima presenza: è stata la condizione posta dai Gunners per lasciare andare in prestito il colombiano. Ad oggi, le presenze di Ospina sono 17. La strategia del Napoli, però, è quella di puntare su Meret: va da sé che il numero delle presenze di Ospina è già abbondante. È anche una questione di equilibri interni: oggi Ospina guadagna 1.4 milioni netti, Meret 1 milione e Karnezis 0.5 a stagione. Diventa complesso giustificare uno stipendio più alto per quello che dovrebbe diventare a tutti gli effetti solo una riserva, in un momento nel quale il Napoli è tenuto a calmierare gli ingaggi. Da qui la confessione di Ospina a Sal Bibbo di un umore non straordinario”