shinystat spazio napoli calcio news Marino convinto: "Non ci sono più sentimenti nel calcio. Icardi? No, Prenderei Chiesa al suo posto"

Marino convinto: “Non ci sono più sentimenti nel calcio. Icardi? No, Prenderei Chiesa al suo posto”


L’ex d.g. del Napoli parla del mercato degli azzurri e suggerisce l’acquisto di Chiesa, piuttosto che quello di Icardi

È intervenuto nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete”, in onda sulle frequenze di Radio Marte, l’ex d.g. del Napoli Pierpaolo Marino. Ecco quanto evidenziato riguardo il trasferimento di Marek Hamsik in Cina:

Hamsik invece mi lascia il cuore gonfio di orgoglio ed anche di dispiacere perché va via. Quello che ha dato a me al Napoli e a tutti i tifosi credo sia stato tanto da alleviare la sofferenza per la sua partenza. Questo è ormai un calcio moderno in cui i presidenti sono imprenditori e allo stesso tempo i calciatori sono imprenditori di sé stessi, i sentimenti è inutile commentarli perché non ci sono più nel calcio.

“Il problema è che nel tempo è cambiato il fatto che i tifosi prima erano i finanziatori del calcio con lo stadio ora sono diventati finanziatori i broadcaster televisivi con il loro pubblico virtuale e che è un pubblico in pantofole, diverso da quello che riempiva lo stadio una volta. Le nuove generazioni si avvicineranno al calcio si abitueranno a questo e quindi nessuno rimpiangerà il calcio antico per non averlo conosciuto.

Il calcio è uno spettacolo che comunque è destinato a durare nel tempo e nel momento in cui i calciatori sono trasformati in divi e non professionisti, divi che si  trasferiscono da una parte all’altra anche il pubblico si trasformerà in tal senso.

Adesso se dovessi fare follie sul mercato e spendere i soldi prenderei più Chiesa che Icardi. Chiesa ha dei valori futuri tecnici sviluppabili in futuro, nonché valori umani importanti. Mi sembra un ragazzo educato con un padre che lo indirizza verso una carriera che possa esser improntata ai valori della professionalità e correttezza. Rappresenta più lui il futuro perciò punterei su lui“.