shinystat spazio napoli calcio news Ferrara: "Il Napoli può arrivare fino in fondo in Europa! Ancelotti è un grande, sbagliato fare il paragone con Sarri"

Ferrara: “Il Napoli può arrivare fino in fondo in Europa! Ancelotti è un grande, sbagliato fare il paragone con Sarri”


L’ex calciatore azzurro, Ciro Ferrara, ha rilasciato un’intervista all’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport.

Le sue parole:

“Napoli in Europa League? Ci sono momenti, nella vita, che non puoi farti sfuggire. Arsenal, Chelsea, Siviglia, saranno avversarie toste. Bisognerà stare concentrati, niente distrazioni. La squadra mi sembra ben attrezzata per arrivare fino in fondo.

Penso che Koulibaly abbia voluto spronare la squadra da leader qual è. Avrà pensato che mollando in campionato la tensione possa abbassarsi e, dunque, si possa mettere a rischio l’ Europa League.

Sarà difficile, la Juve non lascia nulla. Il Napoli, però, sta facendo grandi cose, dispiace che i tifosi siano delusi. In un momento di difficoltà, che tutti ricordiamo, la Juve si è saputa ristrutturare a livello societario, si è costruita uno stadio di proprietà ed un centro sportivo eccellente. Oggi, è nella top ten Europea. Penso che questo basti per spiegare le differenze tra le due società. Fatturati e investimenti a parte.

Carlo è un grande, l’ ho avuto come compagno in Nazionale e come allenatore alla Juve. E’ sbagliato cercare sempre il paragone con Sarri. Lui, sta trasmettendo al gruppo le proprie idee che gli hanno consentito di diventare l’ allenatore più vincente al mondo, il suo è un anno di transizione. Poi, è un tecnico che condivide i progetti delle società. Credo che abbia agito così anche nella gestione della vicenda Hamsik.

Insigne capitano? Lui, conosce bene l’ ambiente, portare la fascia è una responsabilità in più. Lorenzo è in grado di rappresentare Napoli dentro e fuori dal campo.

Ci vuole un maggiore equilibrio. A inizio stagione era sembrato che il cambiamento di modulo ne esaltasse di più le qualità sotto porta. Io credo che lui esprima il meglio di sé nel 4-3-3, quando gioca largo a sinistra, è abituato ad allargarsi sull’esterno e servire i compagni. Quei tagli per Callejon sono storia.”