shinystat spazio napoli calcio news De Laurentiis: "Hamsik? Voleva andare, questa sarà sempre casa sua. Sabato in 17 mila, si tifa così? Io devo ragionare da imprenditore"

De Laurentiis: “Hamsik? Voleva andare, questa sarà sempre casa sua. Sabato in 17 mila, si tifa così? Io devo ragionare da imprenditore”


12.26 A me piace lavorare, lavorare, lavorare. In Trentino ho trovato questa attitudine.

12.21 – Cambio generazionale? Io ho sempre puntato sui giovani. Ho sempre contestato quelli che parlano di gavetta, dico che se uno è bravo è bravo.

12.11 Hamsik a Dimaro? Ma ti vuoi fare i c…i tuoi? Tanti anni fa a Londra erano seduti vicino a me Raiola e Galliani. Mi parlò di Hamsik. Lo volevano al Milan, io rifiutai assolutamente. Mi telefonò il signor Moratti, lo voleva anche lui e rifiutai. Non si muoveva da Napoli. Allegri è sempre stato un estimatore di Hamsik, si complimentava sempre con me. Hamsik mi disse che aveva una richiesta dalla Juventus, gli dissi di non andare. Il ragazzo mi ha chiesto di andare in Cina ad agosto. Gli ho chiesto se fosse convinto, ma la mia richiesta fu giudicata troppo alta. Io non volevo sottrarre un pezzo importante di Napoli al nuovo allenatore prima di avere sperimentato Fabian e gli altri. Ancelotti fa giocare tutti e sperimenta anche a suo rischio. A centrocampo siamo consolidati, non ci crea problemi. Ancelotti ha dato il suo benestare. 

Fra i cinesi e i napoletani c’è differenza, ma se il cinese vuole fare il napoletano… ho detto ad Hamsik che questa sarà sempre la sua casa.

12.02 Trentino-Napoli unità nazionale? Sì, è un excursus straordinario. Mi auguro che sia una cosa splendida per il Paese. Sono gocce in un oceano di intolleranza.

11.57 – Nel 2019 dovremmo avere una chiara anagrafe di chi ha commesso i delitti e avere nel tornello un dispositivo che rifiuta il biglietto a queste persone. Maradona? Non lo sento da tempo, ho sentito Ceci quando mi ha suggerito un calciatore argentino. Io amo la Cin. In Cina mi dissero che il portiere doveva essere cinese, probabilmente dovevano accomodare i risultati. 

11.44 – “Il calcio è un’industria dal ’96. Il problema degli stadi bisogna vederlo nel processo inglese. Noi non abbiamo mai avuto in Italia un politico con la vision e la fermezza di una Thatcher. Gli hooligans creavano problemi, lei innovò creando una nuova legge, nessuno poteva stare più in piedi, gli hooligans restavano a casa. Hanno anche cominciato a rifare gli stadi. Noi per Italia ’90 i soldi ce li siamo rubati, fu fatto lo stadio a Bari ex novo ma sovrastrutturandolo. Nessuno si è mai posto il problema che la virtualizzazione dello stadio era in essere.

Nel ’99 mi presentai con un assegno da Ferlaino, lui mi fece causa ma la vincemmo. Nella sala stampa io feci un discorso sullo stadio virtuale, nessuno ci capì nulla. Sconcerti mi venne a trovare, mi disse che fui una delusione. Io devo avere una visione da industriale. Mi devo imporre di essere imprenditore“.  In questo Paese comanda la delinquenza organizzata, così è difficile allontanare le frange di delinquenti che inondano lo stadio. Certi spalti sono diventati filosofia di uno spalto, si vive quel determinato posto quasi come un messaggio filosofico .

11.23 – Saremo a Dimaro dal 6 al 26, poi ci sarà una partita contro il Dalian.

11.22 – “Sono contento di aver rinnovato per Dimaro. I soldi si raccolgono non facendo le tournée in America o Australia e dormire in aereo. Noi dobbiamo prepararci bene al prossimo campionato, che sarà molto vivace. L’ambizione dei tifosi è vincere lo Scudetto, non gli basta essere una squadra forte. Mi dispiace. Noi all’andata avevamo perso 3-0 con la Sampdoria, con i prezzi bassissimi dovevamo stare tutti allo stadio! Così si è tifosi del Napoli? Eravamo in 17 mila!

Il Napoli chiude il bilancio in rosso, la Filmauro in attivo. I fregnaccioni che dicono che io faccio calcio perché non producono più stanno zitti. Ci si metta in testa che il calcio è diventato questo, un’industria. Punto.

11.15 – “Facciamo un torneo ogni tre giorni tra dieci squadre di bambini, diamo un’opportunità ai genitori di tenere i bambini impegnati in una sorta di scuola calcio Napoli-Trentino. Noi, mettendo a disposizione insieme a loro il campo, ci combineremo con qualche allenatore nostro, li troveremo anche forse in Trentino. Vediamo di unire l’utile al dilettevole, facciamo divertire tutti e anche i genitori”.

De Laurentiis: “Hamsik? Ve la prendete in quel posto, quando sarà il momento ve lo diremo”.

Buongiorno amici di SpazioNapoli e benvenuti alla diretta testuale della conferenza stampa di presentazione del prossimo ritiro di Dimaro. Il Napoli torna in Val di Sole: la cornice del Trentino accompagnerà anche le settimane di luglio in cui gli azzurri si alleneranno in vista della stagione 2019-2020.

Ma è chiaro che, sul tavolo c’è un altro argomento in ballo: Marek Hamsik e il suo futuro in Cina. Come risponderanno Ancelotti e i vertici del Napoli? Seguite con noi l’evento. Qui le dichiarazioni di Aurelio De Laurentiis.

Dal nostro inviato all’Hotel Vesuvio, Antonio Manzo.