shinystat spazio napoli calcio news Reina: "Orgoglioso e felice di aver vestito la maglia del Napoli, ma inizialmente fu una scelta forzata"

Reina: “Orgoglioso e felice di aver vestito la maglia del Napoli, ma inizialmente fu una scelta forzata”


Domani, su Sky Sport Uno, andrà in onda un’altra puntata de I Signori Del Calcio. Protagonista della serata sarà il portiere del Milan, ex Napoli, José “Pepe” Reina.

Ecco alcune anticipazioni:

“Credo che la Premier sia il campionato più bello, quello in cui mi sono divertito di più e quello sicuramente più competitivo al giorno d’oggi. L’esperienza a Liverpool è stato il picco più alto della mia carriera. Eravamo una squadra competitiva, e poi il pubblico e l’atmosfera ti rendevano felice. Quando ascolti cantare all’unisono “You will never walk alone” ti vengono i brividi. Per chi, come me, è un romantico del calcio, questo sentimento viene accentuato in certi momenti. La strage del 1989? Il 15 aprile ce l’abbiamo segnato tutti in mente. Quelle catastrofi hanno reso il Liverpool una famiglia con sani valori e con un grande senso di appartenenza.

La scelta di andare a Napoli inizialmente è stata forzata. Prima di quell’estate ero stato vicinissimo al Barcellona. Non volevo ascoltare nessun’altra offerta, volevo solamente rientrare a casa mia, a Barcellona, e poter dimostrare lì il mio valore. Sono stato orgogliosissimo di aver difeso la porta del Napoli, mi sono divertito tanto. Lì il pubblico è incredibile, di cuore. Il calcio è spettacolare e competitivo.

Il Milan? La sua storia pesa perchè ha sempre fatto bene, ma oggi la realtà sportiva è diversa e tocca a noi portare la squadra dove merita di essere. Non aver vinto la Champions con il Liverpool nel 2007 brucia. Ora che sono al Milan ci rido su, ma all’epoca vedere Maldini con la coppa in mano mi ha fatto male!”