shinystat spazio napoli calcio news ZURIGO - Alla scoperta dell'euroavversario del Napoli: la squadra, la stella e l'allenatore

ZURIGO – Alla scoperta dell’euroavversario del Napoli: la squadra, la stella e l’allenatore


Zurigo-Napoli: sarà questa la prima sfida che attende Carlo Ancelotti ed i suoi ragazzi per i sedicesimi di Europa League. Dal sorteggio di Nyon è stata pescata la squadra svizzera, che sulla carta risulta un avversario abbastanza abbordabile.

ZURIGO –  Come gioca

Poteva andare sicuramente peggio al Napoli, ma non sarà un avversario da sottovalutare. Lo Zurigo è arrivato secondo nel girone A dell’Europa League, alle spalle del Bayer Leverkusen (solo tre punti più avanti) e staccando AEK Larnaca e Ludogorets di 5 e 6 lunghezze. La squadra svizzera in campionato non ha praticamente più speranze di vittoria, con lo Young Boys a +24, mentre lo Zurigo attualmente lotta per il terzo/quarto posto (Europa League) con Thun e Lucerna. Questa è una squadra che non subisce tanto: può vantare, infatti, la seconda miglior difesa del campionato e la prima nel proprio girone europeo. La formazione tipo prevede un 4-2-3-1, che tende anche a trasformarsi in un 4-4-2. Questo il grafico della formazione tipo, che potremmo anche ritrovare contro il Napoli:


ZURIGO – Allenatore

Ludovic Magnin è l’allenatore dello Zurigo. Ex calciatore di ruolo difensore, ha vestito le casacche di Yverdon e Lugano in Svizzera, Werder Brema e Stoccarda in Germania, per poi terminare la sua carriera proprio a Zurigo, dove ha collezionato 40 presenze ed una rete in 2 stagioni. Questa è la sua prima esperienza europea da allenatore. Lo scorso anno allenava le giovanili dello stesso Zurigo, per poi essere “promosso” in prima squadra a stagione in corso. Lì ha vinto la coppa nazionale (Swiss Cup), accedendo così di diritto all’Europa League.

ZURIGO – La stella

Non è sicuramente stracolmo di talenti, ma lo Zurigo ha comunque qualche giocatore che riesce a fare la differenza. In primis c’è indubbiamente Benjamin Kololli, esterno offensivo. Fisico imponente e buoni inserimenti, non è un funambolo, ma ha discrete qualità tecniche. Arrivato quest’estate dal Losanna per soli 900 mila euro, oggi segna e fa segnare. Ha infatti collezionato 12 reti e 7 assist in stagione, tra Europa League, campionato, coppa ed anche in Nations League (con il suo Kosovo). Lo stesso Kololli è diventato virale per un episodio tragicomico nella prima giornata di Europa League. Per esultare ha fatto un salto nel vuoto inconsapevole della profondità dello spazio oltre i cartelloni pubblicitari (IL VIDEO).

Ma non c’è solo lui, perché un giovane interessante si sta mettendo fortemente in mostra quest’anno: si tratta di Stephen Odey, attaccante nigeriano, classe ’98. 

 Il Napoli non dovrà temere la squadra svizzera, ma occhio a non sottovalutare l’avversario, che con compattezza e la giovane età di tanti elementi, può dare del filo da torcere ai ragazzi di Ancelotti. La sfida è partita, ora testa alla trasferta del prossimo 14 febbraio, dove bisognerà portare il risultato a casa, per chiudere la pratica 7 giorni dopo, al San Paolo!

GIOVANNI ANNUNZIATA

RIPRODUZIONE RISERVATA