shinystat spazio napoli calcio news La UEFA approva la nuova coppa europea. Dal 2021 ci sarà la UEL2!

La UEFA approva la nuova coppa europea. Dal 2021 ci sarà la UEL2!


Il Comitato Esecutivo UEFA ha approvato il format e la lista di accesso per la nuova competizione europea denominata al momento “UEL2″. La ridistribuzione in dettaglio dei ricavi, i sistemi di solidarietà e ulteriori dettagli, come il nome/brand della competizione, il sistema di coefficienti e la strategia commerciale, verranno finalizzati nel corso del 2019.

IL FORMAT:

• La nuova competizione (denominata provvisoriamente UEL2) avrà lo stesso format della Champions League e dell’Europa League, con 32 squadre partecipanti a una fase a gironi.

• Le squadre verranno suddivise in otto gironi da quattro, ai quali faranno seguito ottavi di finale, quarti di finale, semifinali e finale.

• Un ulteriore turno a eliminazione diretta si disputerà prima degli ottavi di finale tra le squadre seconde classificate nei gironi e le squadre terze classificate nei rispettivi raggruppamenti dell’Europa League.

• La nuova competizione prevede 141 partite suddivise in 15 settimane di gare, esattamente come l’Europa League.

• La vincitrice della nuova competizione avrà accesso all’Europa League per la stagione successiva.

• Le partite della nuova competizione si giocheranno il giovedì. La Champions League continuerà a disputarsi il martedì e il mercoledì, mentre l‘Europa League e la nuova competizione si disputeranno il giovedì, con la creazione di una nuova fascia di orario per un numero limitato di partite fissata in linea di principio alla 16.30, ma da definire ulteriormente.

• Le finali di tutte le competizioni per club si disputeranno la stessa settimana: mercoledì (nuova competizione), giovedì (Europa League) e sabato (Champions League).

Il presidente della UefaAleksander Ceferin, e il presidente dell’Eca e dalla Juventus Andrea Agnelli hanno commentato così l’annuncio della nuova Coppa:

Ceferin:

“La nuova competizione Uefa per club renderà le Coppe più inclusive che mai. Ci saranno più partite per più squadre, con più federazioni rappresentate nelle fasi a gironi. Questa competizione è frutto del continuo dialogo intrapreso con i club attraverso la European Club. C’è stata la richiesta, da parte di tutti i club, di accrescere le possibilità di partecipare con maggiore regolarità alle competizioni europee. Questo risultato è stato raggiunto con un approccio strategico e in accordo con l’obiettivo della Uefa di garantire maggiore qualità e maggiore inclusività alle nostre competizioni per club”.

Agnelli:

“Sono felice che il Comitato Esecutivo della Uefa abbia accettato i cambiamenti richiesti dai club membri dell’ECA. Riteniamo chequesto risultato sia la garanzia che le competizioni Uefa per club possano continuare a svilupparsi in modo equo ed equilibrato, soddisfacendo le richieste e i requisiti necessari a garantire che il calcio rimanga lo sport numero uno al mondo. Vorrei aggiungere che questo intero processo testimonia il grande sforzo collaborativo tra ECA e UEFA a tutti i livelli”.

ULTIME NOTIZIE