shinystat spazio napoli calcio news Maksimovic emozionante: "Sono rinato con Ancelotti, ci ha dato una mentalità vincente! Scudetto? Napoli il posto più bello per vincere"

Maksimovic emozionante: “Sono rinato con Ancelotti, ci ha dato una mentalità vincente! Scudetto? Napoli il posto più bello per vincere”


Il difensore del Napoli, Nikola Maksimovic, ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli del momento che sta vivendo in azzurro, ma anche della stagione che sta disputando la squadra. Ecco quanto evidenziato da SpazioNapoli:

La mia rinascita? Secondo me la rinascita è avvenuta dal primo giorno in cui è arrivato mister Ancelotti. Da primo giorno abbiamo parlato e ci siamo capiti. Ho lavorato tanto per ritagliarmi questa opportunità. I 6 mesi allo Spartak? È stata una buona esperienza, anche se il campionato non è come quello italiano. Mi dispiace di non essere riuscito a portare la squadra in Champions.

Stiamo giocando bene in Champions e ci divertiamo. Stiamo facendo una grande figura anche contro squadre che vogliono vincere il torneo. Sappiamo che sarà dura ad Anfield, ma ogni calciatore sogna di giocare queste partite. Ancelotti ha portato una mentalità vincete, questo è ciò che ha portato di nuovo. Siamo più incazzati noi per il gol subito che lui, perché abbiamo calato la concentrazione.

Contro il Chievo è mancato solo il gol. Abbiamo fatto bene, abbiamo pressato alto e creato occasioni. Quando crei tanto e non segni, gli avversari si chiudono dietro e diventa difficile. MI dispiace perché lo stadio era pieno, ma anche per noi stessi. Eravamo in crescita, le abbiamo provate tutte. Prima della partita tutti credevano che avremmo vinto facile, ma il calcio è così. Il mister però ci ha detto che la mentalità non deve cambiare, dovevamo reagire con la Stella Rossa e l’abbiamo fatto, ora dobbiamo pensare all’Atalanta.

Difesa a 3 o 4 ma linea perfetta? Dobbiamo ringraziare anche mister Sarri, era maniacale sulla linea difensiva. Andare al Chelsea da Sarri? Sto bene qui, anche la mia famiglia lo è. Qui mi trovo benissimo. Bergamo? Da quando sono arrivato a Napoli le partite lì sono sempre state complicate, forse non abbiamo mai vinto. Giocano uomo contro uomo a tutto campo, un modo tutto particolare. Oggi però abbiamo già parlato con il mister per preparare la partita. Zapata? È un gran ragazzo, sono contento di rivederlo perché siamo amici, ma noi siamo il Napoli e dobbiamo vincere! Dal primo minuto dobbiamo fare il nostro gioco, metterci intensità. Anche in Champions, quando iniziamo con una certa intensità le partite, poi le vinciamo.

Koulibaly? Posso dire che è uno dei migliori difensori al mondo. Ringrazio però tanto Albiol, perché ha tantissima esperienza di calcio. È fondamentale per noi. Insieme facciamo un bel gruppo di difensori. Scudetto? Penso che non ci sia posto più bello di Napoli per vincere lo scudetto.

All’inizio il mister non parlava mai di scudetto, ma parlava del gruppo. Diceva che con questi calciatori potrà sicuramente vincere qualcosa di importante. Io dico che se pure non si dovesse vincere il campionato, perché gli 8 punti di distacco sono tanti, se dovesse restare lo stesso gruppo anche il prossimo anno, potremo sicuramente lottare per lo scudetto. Gol a Bergamo? Ci provo ad andare in avanti sui calci d’angolo, speriamo vada bene. Con la Stella Rossa ho fatto l’assist con la sponda per il gol di Hamsik“.